FANDOM


  • Zio Paperone snob di società
  • Commenti



Zio Paperone snob di società
Zio Paperone sonb di società
Informazioni generali
Nome originale:The Status Seeker
Codice Inducks:W US 41-02
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:marzo 1963, Uncle $crooge n° 41
Prima uscita italiana:10 marzo 1963, Topolino n° 380
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:20
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell Comics



Zio Paperone snob di società (The Status Seeker) è una storia di Carl Barks, pubblicata per la prima volta negli Stati Uniti nel marzo 1963 su Uncle $crooge 41[1]. In Italia è stata pubblicata per la prima volta, quasi contemporaneamente alla prima uscita statunitense, il 10 marzo 1963 su Topolino 380[2].

In questa storia viene introdotto il Club dei Miliardari, istituzione riservata alle personalità più facoltose della città di Paperopoli, che sarebbe diventata uno degli enti fondamentali dell'universo dei paperi Disney.

Trama

I più prestigiosi ricevimenti esclusivi di Paperopoli si tengono in un lussuosissimo hotel di cui Paperone è il proprietario. Nonostante possieda l'hotel non è però ben visto dagli altri ospiti della festa poiché a detta di uno dei presenti alla festa il Papero non possiede alcun oggetto che gli permetta di acquisire il prestigioso status symbol. Dopo una breve chiacchierata con Paperino e Qui, Quo, Qua lo zione si fa dire dal gentiluomo con cui ha iniziato la conversazione quale oggetto potrebbe consentirgli di acquisire il titolo di status symbol scoprendo che si tratta del famosissimo rubino striato. Paperone si ricorda subito di possedere già tale rubino è tutto felice corre verso il Deposito per mostrare tale rarità ai membri della festa all'hotel. Al Deposito Paperone non trova però il rubino ricordandosi di averlo scambiato con il re di un'isola il cui i nome i nipoti consigliano di non svelare poiché il tipo con cui ha parlato alla festa potrebbe sottrarglielo prima che lo recuperino loro.

Paperone e nipoti intenzionati a non farsi seguire propendono a utilizzare un sottomarino per il loro viaggio e dopo aver caricato alcune casse su di esso sono pronti a partire inconsapevoli che il rivale di Paperone li sta spiando ed è pronto a seguirli per mare dopo aver assoldato la Banda Bassotti per aiutarlo. Ben presto lo zione si accorge di essere seguito e nonostante provi a sviare gli inseguitori cambiando rotta più volte è costretto a fermarsi per cercare di affrontarli faccia a faccia. Qui, Quo, Qua scoprono che alcune casse portate a bordo dallo zione contengono zuccherini e decidono di utilizzarli per dare a mangiare agli squali in modo da allontanarli e farsi un bagno tranquilli. Durante il bagno si accorgono che al loro sottomarino è attaccato un congegno elettronico che emana segnali, motivo per cui erano seguiti a distanza, cosi dopo averlo riposizionato da un'altra parte il viaggio continua.

Gli intoppi sembrano però non finire poiché il sottomarino viene preso in ostaggio da una medusa gigante. Qui, Quo, Qua risolvono però la situazione utilizzando lo stesso procedimento utilizzato per liberarsi degli squali e sganciano una cassa di zuccherini dal boccaporto. La medusa sembra gradire liberando l'ostaggio. Paperone giunge a destinazione sull'isola di Rippan Taro dove il Re sembra non volere effettuare alcun tipo di scambio il quale confessa ai nipotini che sulla loro isola quello che conta di più e solo il loro pancione. Grazie a queste dichiarazioni si giunge finalmente a un'accordo: al re viene donata un'intera cassa di zuccherini. Pronti a ripartire Paperone nasconde il rubino nell'ultima cassa di zuccherini, molto simili nell'aspetto al rubino, rimasta ma poco dopo vengono abbordati dal suo rivale e dalla Banda Bassotti che prelevano tutto il carico.

Il rivale di Paperone per far recuperare il prezioso rubino tra le ultime scatole rimaste fa mangiare ai bassotti tutto il contenuto delle casse finché non salta fuori il rubino. Proprio quando per i nemici si mette tutto bene la medusa gigante li avvolge nella sua forte stretta. Paperone ha cosi l'occasione di proporre al rivale un vantaggioso accordo per non affondare: il rubino in cambio delle informazioni necessarie per liberarsi. Paperone ottiene finalmente il rubino e di ritorno a Paperopoli ottiene il tanto desiderato status symbol anche se i ricconi del posto continuano a non apprezzarlo molto.

Pubblicazioni in Italia

La storia è stata pubblicata quattordici volte in Italia:

  • Topolino 380 (1963)
  • Albi della rosa / Albi di Topolino 748 (1969)
  • Cartonatoni Disney # 3A - Io Paperone (1972)
  • Cartonatoni Disney 3B - Io, Paperone (1979)
  • Paperino d'oro 3 (1979)
  • Complete Carl Barks 27 (1980)
  • Paperino di Barks Collezione ANAF 49 (1986)
  • I Classici di Walt Disney (seconda serie) 124 - W Paperone (1987)
  • Zio Paperone 19 (1991)
  • Tutto Disney 24 - Paperon de'Paperoni il papero più ricco del mondo (2002)
  • Zio Paperone (ristampa) 19 (2002)
  • La grande dinastia dei paperi - 1962-63 - Zio Paperone novello Ulisse (2008)
  • Uack! 15 (2015)
  • Tesori Disney International 11 - Ducktales & Carl Barks (2017)

Note

  1. [1] Uncle $crooge #41 - INDUCKS.org
  2. [2] Topolino 380 - INDUCKS.org
Storia precedente Zio Paperone snob di società Storia successiva
Paperino presidente a tutti i costi

Presidenteatuttiicosti

Marzo 1963 Archimede Pitagorico e la polvere spazzaneve

Polverespazzaneve

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.