FANDOM


  • Zio Paperone nella reggia della sirena
  • Commenti


Zio Paperone nella reggia della sirena
Reggia della sirena
Informazioni generali
Nome originale:Hall of the Mermaid Queen
Codice Inducks:W US 68-02
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:marzo 1967 (Stati Uniti)
Prima uscita italiana:24 settembre 1967

Topolino 617

La storia
Personaggi principali:


Numero pagine:24
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell Comics



Zio Paperone nella reggia della sirena (in originale, Hall of the Mermaid Queen; altri titoli italiani, Paperino nella reggia della sirena e Zio Paperone nella reggia delle sirene) è la terzultima storia scritta e disegnata da Carl Barks: fu pubblicata per la prima volta nel marzo 1967 (l'anno del pensionamento dell'Uomo dei Paperi) negli Stati Uniti, e circa sei mesi dopo anche in Italia.

TramaModifica

Qui, Quo, Qua avvertono Zio Paperone che il suo deposito si sta svuotando improvvisamente: infatti il terreno sotto l'edificio ha ceduto, e il denaro finisce rapidamente in un'enorme grotta sottostante. Da una prima ricognizione, Paperone e Paperino si rendono conto che la grotta è senza fondo, e comunica direttamente con l'oceano che bagna Paperopoli.

Un consesso di scienziati convocati dal disperato multimiliardario chiarisce che il denaro dev'essere caduto nelle profondità oceaniche: gli stessi scienziati procurano a Paperone un mezzo adeguato per esplorare il mondo sottomarino, delle maschere che permettono la respirazione sott'acqua, un congegno atto ad aspirare il denaro che ci si augura di ritrovare in profondità, e soprattutto delle pillole in grado di far sopportare agli esseri viventi la fortissima pressione dell'acqua. Paperone e Paperino partono in missione per recuperare le ricchezze scomparse.

Ciò che i paperi scoprono nelle profondità oceaniche è sconvolgente: un popolo di tritoni e sirene, capeggiati dalla capricciosa regina Cleotrota, si è impossessato delle monete di Paperone e ne ha fatto vestiti e ornamenti. I paperi cercano di risucchiare il denaro con l'aspiratore, ma i tritoni hanno facilmente la meglio su di loro; la regina, peraltro, sembra avere una certa attrazione per Paperino

Nel frattempo è giunta nell'abisso anche Paperina, insospettita e ingelosita dalla possibile presenza di sirene. Cleotrota, invidiosa del fatto che Paperino mostra di preferire a lei la sua fidanzata, comanda che tutti i forestieri siano gettati in una voragine senza fondo. I paperi riescono a prendere tempo in vari modi (Paperino fa ingoiare ai tritoni delle pillole per resistere alla pressione, che li rendono quasi privi di peso; Qui, Quo, Qua, a loro volta sopraggiunti, bombardano i nemici con i loro sottomarini giocattolo in grado di sparare piccoli siluri) ma alla fine i nostri amici sono tutti catturati e per loro si prospetta la fine nell'abisso.

Se non che, uno dei nipotini ha improvvisamente un'idea: prendendo il trucco dalla borsa di Paperina, invita la regina a provare rossetti, cipria e altri cosmetici: la vanitosissima sovrana è molto soddisfatta del risultato e decide di graziare i prigionieri ridando loro la libertà. Anzi, in cambio di un grosso quantitativo di cosmetici non solo Cleotrota restituisce a Paperone il suo denaro, dal punto di vista di lei molto meno prezioso, ma gli cede anche delle gemme preziose sottomarine. Per i paperi finisce tutto bene, e la regina, pur ricordando con rimpianto Paperino, si consola con i prodotti di bellezza.

CuriositàModifica

  • Si tratta dell'unica storia di Carl Barks in cui Paperina svolge un ruolo attivo in una vicenda avventurosa e si impegna, sia pure indirettamente, per salvaguardare i beni di Paperone, compito che di norma è svolto solo da Paperino, da Qui, Quo, Qua ed eventualmente da altri personaggi maschili.
  • La stessa Paperina è disegnata da Barks in una versione diversa dal solito (con occhi azzurri e una capigliatura bionda cotonata in stile anni '60), probabilmente nel tentativo di modernizzare il personaggio; l'esperimento grafico però non avrà seguito.

Pubblicazioni in ItaliaModifica

In Italia la storia è stata edita dodici volte:

Storia precedente Zio Paperone nella reggia della sirena Storia successiva
Zio Paperone e lo zoccolo di fuoco

Le Cheval de fer

marzo 1967 Zio Paperone monarca del bestiame

Ziopaperonemonarcadelbestiame

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.