FANDOM


  • Zio Paperone e la profezia a ritroso
  • Commenti



Zio Paperone e la profezia a ritroso
Topo 2927
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2927-1P
Sceneggiatura:Fausto Vitaliano
Disegni:Giorgio Cavazzano
Inchiostri:Sandro Zemolin
Prima uscita:3 gennaio 2012
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:50
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Zio Paperone e la profezia a ritroso è una storia in due parti di Fausto Vitaliano, Giorgio Cavazzano e Sandro Zemolin, pubblicata per la prima volta sul numero 2927 di Topolino.

La storia è stata realizzata prendendo spunto da un errata interpretazione di un calendario Maya che annunciava la fine del mondo nel 21 dicembre 2012 ed è diventata popolare nei media.

TramaModifica

Prima parteModifica

In quello che sembra un tempio Maya (in una non specificata era), il sovrano spiega a sua figlia che il pianeta ad un certo punto si ribella alle offese subite e cercheranno di avvertire chi verrà dopo di loro trascrivendo gli eventi mentre loro aspetteranno fino a quando non si "ricongiungeranno".

A Paperopoli è scoppiata una cataclismamania; tutti non fanno altro che parlare di fine del mondo. Zio Paperone ne parla con Paperino mostrandogli come ha sfruttato preparando film e videogiochi a tema che uscrianno qualche settimana prima della data della presunta catastrofe prevista per il 12 dicembre. Ha anche creato un canale satellitare ad hoc chiamato Kataklism Channel dove proprio in quel momento, in un talk, degli esperti del mondo accademico espongono le loro teorie col solo scopo di vendere i loro libri. Finiscono per venire alle mani tranne la signorina Brady, studiosa di antiche iscrizioni, che sostiene che non ci sarà aluna apocalisse ma devono vedere il tutto come un opportunità di capire quanto meraviglioso sia il loro pianeta e che va rispettato. Naturalmente suscita la rabbia degli altri professori che non vogliono perdere i loro guadagni. Persino Paperone li chiama cialtroni convinto anche lui che non succederà niente.

Ma ne giorni successivi accadono strani avvenimenti: crepe si aprono per strada, il mare si ritira e fulmini a ciel sereno (uno di essi colpisce Paperino mentre passeggia con Gastone). Il sistema GPS va in tilt con le traiettore dei satelliti modificate. Qualcosa sta arrivando dallo spazio e Pico de Paperis è convinto si tratti di una cometa. Il conduttore di Kataklism Channel lo invita allora a parlarne sul canale. Pico comincia raccontando dei Maya e delle loro conoscenze in campo astronomico e di come sapevano calcolare anche il tempo tanto da avere due calendari, uno per la vita quotidiana ed un altro per il futuro. Proprio un iscrizione sul secondo annuncia l'arrivo di una cometa il cui punto di distanza minima sarà sopra il cielo dello Yucatan, nell'America Centrale. I fenomeni verificatisi erano solo delle avvisaglie.

Pico però non ha ancora completato la traduzione dell'iscrizione che si trova fisicamente in una piramide Maya. Si presenta così Paperone (subito assillato dagli altri professori che chiedono finanziamenti per i loro progetti) che annuncia in tv che salverà il mondo dalla cometa. Insieme a Paperino e Pico, i tre si recano da Archimede che ha creato il Polverasterox, un potente laser (montanto su un velivolo) per polverizzare la cometa.

Seconda parteModifica

Paperone, Paperino, Pico ed Archimede partono per lo Yucatan ignorando che qualcuno si è nascosto nel loro elicottero. Arrivano alla piramide Ziqqurat dove Pico può verificare di persona l'iscrizione che conferma l'arrivo di un corpo celeste ed aggiunge che "si aprirà una galleria del cielo". Pico spiega a Paperino che la cometa è in realtà un asteroide ovvero un frammento di un pianeta esploso nello spazio. Compare il misterioso intruso ovvero la professoressa Brady (da cui Paperino è piuttosto colpito) che dà a Pico un codice col quale decifrare meglio l'iscrizione. Una volta decifrato il messaggio, Pico li avverte che devono fermare Paperone prima che mette in funzione il Polverasterox.

Paperone ed Archimede si stanno infatti preparando quando vengono fermati da quelli che sembrano antichi Maya che vogliono impedire la distruzione di Minerva (il nome dell'asteroide). Interviene Brady a fermarli pacificamente e Pico spiega come stanno le cose. Si tratta di un popolo chiamato Naboo e, cosa più importante, l'iscrizione in realtà parla di un fatto successo nel passato ovvero la distruzione del pianeta Minerva da cui vengono i Naboo. Brady racconta che Minerva si trovava tra Marte e Giove ed i Naboo avevano sviluppato una raffinata tecnoclogia ma, come fanno i terrestri, avevano inquinato e degradato il pianeta che aveva reagito con catclismi naturali fin quando non esplose. I Naboo scapparono e si dispersero nella galassia cercando nuovi mondi e popoli da contattare e sulle Terra incontrarano i Maya a cui trasmisero conoscenze di astronomia, archiettura e matematica ed infine raccontarono la loro storia che è incisa sull'iscrizione. Per il resto degli anni, i Naboo si nascosero tra i terrestri utilizzando degli avatar.

Brady è la principessa dei Naboo (che vivono a lungo) e l'asteroide è in realtà un arca spaziale con all'interno la colonia terrestre dei Naboo (tra cui il padre di lei) che viene a prendere quelli ancora rimasti sulla Terra. Quindi non ci sarà alcuno schianto, ma l'arca sfiorerà solo la Terra per poi aprire un tunnel spazio-temporale. Infatti è quello che si verifica ed i paperi assistono alla loro partenza. Tornati a Paperopoli, Paperone indice una conferenza stampa per spiegare la situazione (chiedendo anche al sindaco di pagare la fattura per l'impegno preso) e commentare che da una cataclisma reale non ci guadagna nessuno. Per questo esporrà (a pagamento) nel suo museo l'ultimo frammento di Minerva sotto forma di lasta con riprodotta la storia dei Naboo. Kataklism Channel viene chiuso ed i cialtroni teorici della fine del mondo vengono mandati a riempire le crepe nell'asfalto e fare altri lavori utili.

Pubblicazioni italianeModifica

  • Topolino 2927 (2012)
  • Disney BIG 85 (2015)
  • Scienza Papera 30 - Minni e gli enigmi del passato… e altre storie (2016)
  • Supplementi a Topolino 3259 - Topolino - Un giorno, tutto questo (2018)
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.