FANDOM


  • Zio Paperone e l'emù di sangue blu
  • Commenti



Zio Paperone e l'emù di sangue blu
Zio Paperone e emu di sangue blu
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2484-4
Sceneggiatura:Teresa Radice
Disegni:Enrico Faccini
Prima uscita:Topolino 2484,

8 luglio 2003

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:20
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Zio Paperone e l'emù di sangue blu è una storia scritta da Teresa Radice e disegnata da Enrico Faccini, uscita per la prima volta in Italia l'8 luglio 2003 su Topolino 2484. La storia segna il debutto sulle pagine di Topolino per Teresa Radice.

Trama

Paperone e Battista sono in macchina, di ritorno a Paperopoli, quando Battista è costretto a fermarsi poiché finisce la benzina. Durante la sosta un elegante emù blu ne approfitta per imbucarsi all'interno del bagagliaio della Limousine, lasciato aperto da Battista per prelevare un contenitore con il quale riempire un po di benzina dal distributore più vicino. Ripartiti l'emù rosicchiando il retro del sedile sbuca con la faccia dinanzi a Paperone il quale vedendo l'elegante pennuto inizia a pensare possa appartenere a qualche pezzo grosso che per riaverlo possa sborsare una lauta cifra. Al Deposito Paperone mette subito a lavoro Miss Paperett per ritrovare il padrone dell'emù mentre nel frattempo Battista scopre alcune particolarità del pennuto.

Poco dopo Paperone si reca al Club dei Miliardari per alcuni importanti affari da sbrigare con una nuova socia decidendo di portarsi dietro l'emù per evitare che possa fare danni al Deposito. L'Emù viene affidato a Battista che però se lo lascia scappare quando l'uccello scambia un ombrello, dai colori simili ai suoi, per una femmina. Lo struzzo s'imbuca al Club dei Miliardari provocando confusione tra gli ospiti del club e facendo saltare l'affare con la nuova contessa a Paperone. Paperone lo rincorre per tutta Paperopoli fino ad arrivare al parco dove è costretto a saldare di tasca sua i numerosi danni fatti dall'emù. Qui ritrova finalmente anche il suo padrone che vedendo che il suo emù ha perso tutto lo stile e la sua eleganza, nonché il portamento nobile, su cui il conte aveva lavorato tanto per permettergli di vincere la gara degli animali nobili esotici se la prende con Paperone e irritato va via lasciando il pennuto allo zione. Qualche tempo dopo Paperone riporta l'emù nel suo habitat naturale affidandolo al miliardario Sidney Bay per evitare che possa costargli ancora numerosi soldi.

Pubblicazioni

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.