FANDOM


  • Zio Paperone e il pianeta dei Fantasauri
  • Commenti



Zio Paperone e il pianeta dei Fantasauri
Zio Paperone e il pianeta dei Fantasauri
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3005-5
Sceneggiatura:Fabio Michelini
Disegni:Luciano Gatto
Prima uscita:2 luglio 2013
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:26
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Panini Comics



Zio Paperone e il pianeta dei Fantasauri è una storia di Fabio Michelini e Luciano Gatto, pubblicata sul numero 3005 di Topolino.

Trama

E' sera a Paperopoli ed Archimede sta osservando le stelle dal suo telescopio facendo una grossa scoperta. Da un piccolo pianeta intorno alla stella Ark-S-B proviene un intendo flusso di energia aurifera. Archimede vorrebbe tenersi la notizia per sè, ma appare alla finestra Paperone che passava di lì. Sentito tutto, gli ordina di preparare l'occorrente per il viaggio e recluta Paperino ed i nipotini. La mattina dopo i paperi si ritrovano davanti al laboratorio di Archimede che ha approntato un razzo per il viaggio avvertendolo che il pianeta sarà abbastanza vicino solo per un breve periodo di tempo e dovranno ripartire in tempo visto che il carburante è appena sufficente. Sul pianeta sembra ci siano anche esseri viventi e Paperone fa caricare al nipote della casse contenenti mele (l'alimento più equilibrato) per fare scambi coi nativi. Per i viveri, Archimede ha pensato ad una serie di pillole straconcentrate che contengono il nutrimento di un intero pasto. Ogni pillola ha un colore e codice diverso corripsondenti ad un pasto diverso ed ha costruito il photo-food, una speciale macchina fotografica (dal forte flash) che scansiona il soggetto fotografato e indica qual'è il pasto adatto.

I paperi partono così sul razzo ed il viaggio si svolge senza problemi. Atterrati sul pienta Ark-S-B, trovano aria respirabile ed un ambiente accogliente. Paperino si spaventa alla vista di strane creature che assomigliano molto ai dinosauri terrestri, ma hanno delle caratteristiche insolite. Uno ha un nasone col quale fiuto il terreno, un altro arriva a scavare con la coda a forma di vanga ed un altro pianta paletti per evitare frane con la coda a forma di martelli. Qui, Quo e Qua li ribattezzano fantasauri e Paperone nota subito che quello che stanno scavando è oro. Prova così a trovarne anche lui, ma il suo fiuto non è abituato a quell'ambiente. I paperi vedono poi arrivare degli omini che lavorano l'oro trasformandolo in polvere. Paperone fa quindi portare le mele e comincia con gli scambi che hanno successo ed ottiene cestino ripieni di polvere d'oro. Nei giorni successivi gli scambi continuano e Qui, Quo e Qua consigliano lo zio di non esagerare perchè finirà per prendersi tutto l'oro.

Topo 3005 145

Infatti l'oro finisce e Paperone ordina di tornare a casa. Ma sia omini che fantasauri improvviamente li circondano con aria minacciosa. Qui, Quo e Qua utilizzano allora il photo-food per accercarli e scappare, ma proprio grazie alla macchina scoprono che è la carenza d'oro ad aver alterato il loro stato psico-fisico dato che loro se ne nutrono come una vitamina ed ora sono troppo alterati per cercane altro. Chiedono così a zio Paperone di ridare loro parte dell'oro e, di fronte ai rifiuti e capricci del miliaradrio, sono costretti a legarlo. Così omini e fantasuari vengono placati ed i paperi possono ripartire appena in tempo con Paperone che continua a lamentarsi tanto da costringere Paperino a minacciarlo con un martello.

Pubblicazioni italiane

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.