FANDOM


  • Zio Paperone e il misterioso effetto "N"
  • Commenti



Zio Paperone e il misterioso effetto "N"
Zio Paperone e il misterioso effetto N
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3140-3
Sceneggiatura:Augusto Macchetto
Disegni:Paolo De Lorenzi
Prima uscita:2 febbraio 2016
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:24
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Panini Comics



Zio Paperone e il misterioso effetto "N" è una storia di Augusto Macchetto e Paolo De Lorenzi, pubblicata sul numero 3140 di Topolino.

Trama

Archimede si sta godendo un pò di relax con Edi fuori città quando viene trovato da Paperone il quale lo supplica di tornare al suo lavoro di inventore. Archimede gli spiega che bisogna aspettare l'effetto "N" ovvero l'effetto novità. Prende come esempio la fotografia, tutto quello che serviva per inventarla c'era già in tempi antichi ma solo nel 1800 qualcuno mise insieme tutto tirando fuori qualcosa di nuovo. Paperone viene così convinto ad aspettare...il giorno dopo.

Il giorno dopo al suo laboratorio, Archimede gli mostra quello che ha creato: l'ascensore spaziale, un ascensore che può portare sulla Luna senza razzi. La sua idea prevede di lanciare un contrappeso in orbita che terrà teso il cavo super-resistente su cui si arrampicherà l'ascensore. Il sistema è molto più economico che lanciare un razzo, solo che è anche più lento. Una settimana dopo, il contrappeso col cavo viene lanciato nello spazio sistemandosi a poca distanza dalla Luna. Paperone vuole infatti monetizzare l'idea dando la possibilità a persone comuni di andare sulla Luna (dopo aver costruito una colonia per ospitarli). Archimede lo vuole avvertire su un altro effetto "N", ma Paperone ha fretta di mettersi all'opera.

Tempo dopo, il primo gruppo di turisti sale sull'ascensore (oppurtunamente pressurizzato) che si muove grazie a dai laser di calore dalla Terra che colpiscono i pannelli solari che li trasformano in corrente elettrica. Terminato il viaggio, l'ascensore si stacca dal cavo e procede all'allunaggio. I turisti si godono così la colonia sotto l'occhio di Archimede e Paperone che, soddisfatto, illustra le attività disponibili tra cui anche la coltivazione e gli esperimenti in laboratorio. Ma, dopo un pò di tempo, i turisti cominciano a chiedere di scendere ed Archimede spiega che è colpa dell'altro effetto "N" di cui voleva parlargli ovvero l'effetto nostalgia. Perchè a differenza degli astronauti, preparati per lunghi periodi di assenza, le persone comune sentono presto la mancanza dellla Terra. Tuttavia Paperone riesce alla fine a trovare come usare il suo investimento in altro modo trasportando terre lunari sulla Terra dove vanno a ruba tra scienziati e collezionisti. Inoltre Archimede aggiunge che l'effetto nostalgia colpirà ancora e chi è stato sulla Luna prima o poi vorrà tornarci e Paperone sarà pronto.

Pubblicazioni italiane

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.