FANDOM


  • Zio Paperone e il bilione in fumo
  • Commenti


Zio Paperone e il bilione in fumo
Bilioneinfumo
Informazioni generali
Nome originale:Micro-Ducks from Outer Space
Codice Inducks:W US 65-01
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:Settembre 1966 (Stati Uniti)
Prima uscita italiana:12 febbraio 1967

Topolino 585

La storia
Personaggi principali:


Numero pagine:24
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell Comics



Zio Paperone e il bilione in fumo (Micro-Ducks from Outer Space in versione originale; altro titolo italiano, Zio Paperone e i Micropaperi) è una storia di Carl Barks, pubblicata per la prima volta negli Stati Uniti nel settembre del 1966 e nell'anno successivo anche in Italia, su Topolino 585.

Trama Modifica

Zio Paperone, sotto gli occhi dei nipoti, sta ammassando sacchi di denaro sotto una finestra rotta. Il ricchissimo papero vuole infatti coprire la finestra con dei sacchi di denaro, per evitare che entrino dei fastidiosi insetti, ma si accorge che avrebbe bisogno di un altro bilione di dollari. In quel momento, uno strillone in strada annuncia che sul giornale c'è un modo per guadagnare un bilione di dollari, proprio la somma di cui ha bisogno Paperone, che subito si precipita a leggere il giornale acquistato da Paperino. Tuttavia quando scopre che per ottenere un bilione dovrebbe trovare un disco volante con all'interno degli esseri viventi e presentarlo la sera stessa al banchetto degli scettici, prende tutto per una presa in giro e se ne torna nel deposito.

I paperopolesi però, compresi Paperino e i nipotini, sono presi dalla smania di trovare un disco volante per vincere il bilione, e non manca chi approfitta di lucrare loscamente, come il tizio che noleggia un telescopio a Qui, Quo e Qua e li inganna facendo dondolare davanti alla lente un disco volante giocattolo appeso a un filo.

Zio Paperone è invece alle prese con delle tarme che entrano dalla finestra rotta, quando vede entrare un'insetto più grande degli altri, che inizia a gironzolare per il deposito. Paperone lo stordisce con del fumo e sta per dargli il colpo di grazia quando si accorge che lo strano insetto è in realtà un oggetto metallico, da cui poco dopo escono degli storditi paperi in miniatura che affermano di provenire da un lontano micropianeta. Essi sono giunti sulla Terra per commerciare e Paperone e ben felice di accontentare la loro richiesta di grano e granturco. I micropaperi si stupiscono di quanto siano grandi questi semi e ne acquistano pochi chicchi, pagando Paperone con delle microscopiche monete. Concluso l'affare i micropaperi se ne vanno, ma subito dopo Paperone si rende conto che aveva sotto gli occhi un disco volante, con il quale avrebbe potuto ottenere il bilione di cui aveva bisogno. Subito sale sul tetto, ma il pennone su cui si è arrampicato si spezza e Paperone cade nel vuoto. I micropaperi però lo salvano, facendolo rimpicciolire ed entrare nel loro disco volante, e mentre tornano al deposito, Paperone spiega loro la situazione.

Intanto Paperino e i nipotini sono tornati nel deposito, quando all'improvviso appare lo zio Paperone che spiega loro che l'oggetto da cui è uscito è un disco volante. Paperone decide di viaggiare insieme a Paperino all'interno dell'astronave, mentre Qui, Quo e Qua li scorteranno al banchetto. Il disco volante viene però catturato dal truffatore di prima, ma una volta in casa i micropaperi usano il gas riducente anche su di lui e possono scappare. La strada si rivela irta di pericoli per un oggetto così piccolo e alla fine Paperino e Paperone si fanno riportare a dimensioni normali. Ritrovati Qui, Quo e Qua, spiega loro che l'unico metodo sicuro per trasportare il disco volante era metterlo sotto la sua tuba.

Arrivano così al banchetto degli scettici, che sono quasi costretti a cedere all'evidenza, ma quando i micropaperi stanno per uscire uno scettico espira del fumo sul disco volante attossicandoli. Paperone e Paperino portano subito in balcone il disco volante, per far respirare aria pulita ai micropaperi, e lo zione prende la decisione di rinunciare al bilione e lasciare andare i micropaperi, già fin troppo provati. Tornando a casa Paperone si consola pensando che otto anni dopo concluderà un grande affare, vendendo ai micropaperi una ventina di chicchi di granaglie.

Pubblicazioni in ItaliaModifica

In Italia la storia è stata pubblicata nove volte:

Storia precedente Zio Paperone e il bilione in fumo Storia successiva
Zio Paperone e il tesoro di Marco Polo

Tesorodimarcopolo

Settembre 1966 Paperino e Paperina - Il marinaio antico-ma-non-troppo

Marinaioantico

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.