FANDOM


  • Zio Paperone e i guai del progresso
  • Commenti



Zio Paperone e i guai del progresso
Progresso
Informazioni generali
Nome originale:Migrating Millions
Codice Inducks:W US 15-05
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:Settembre 1956,

Uncle Scrooge 15

Prima uscita italiana:25 novembre 1956,

Topolino 151

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:6 e 3/4
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell



Zio Paperone e i guai del progresso (Migrating Millions) è una storia di Carl Barks del settembre 1956.

TramaModifica

Paperon de' Paperoni contempla la bellezza del luogo sul quale sorge il suo deposito e il panorama di cui gode. Improvvisamente si accorge che due uomini stanno facendo alcuni rilevamenti sul suo terreno e corre giù da loro. Da questi, però, apprende che è in progetto la costruzione di una nuova superstrada, che dovrebbe passare proprio nel terreno dove sorge il deposito. Il ricco papero li scaccia, dicendo che il deposito è in quel luogo da sessant'anni e lì deve rimanere. Paperone si reca quindi dal sindaco chiedendo di fare una deviazione della superstrada. Al rifiuto del sindaco, offre addirittura di pagare per un ponte sopra la sua proprietà o per un tunnel sotterraneo, addirittura sarebbe stato pronto per acquistare l'intera Paperopoli e spostarla di una trentina di miglia.

Il sindaco fa ragionare il papero, facendogli notare come spostare il deposito sarebbe stato molto più economico. Purtroppo però il deposito è troppo pesante per essere spostato e Paperone, così, compra una piccola valle, verde e vicina ad un fiume e qui fa costruire un nuovo deposito.

Sfortunatamente, sempre per il bene del progresso, alcuni operatori idrici vengono sorpresi da Paperone: stanno effettuando alcuni rilevamenti, per la costruzione di una diga sul fiume, che, così facendo, sommergerebbe d'acqua la valle e il deposito.

A nulla valgono le nuove proteste dal sindaco, Paperone deve spostare il deposito. Anzi, solo le monete, perchè l'edificio è troppo pesante. Il nuovo deposito viene costruito in cima ad una rocca impervia, ma la tranquillità dello zione dura poco: il sistema Rocketmail tra America e Europa, meraviglia del progresso, ha intenzione di distruggere il picco, per permettere il lancio di razzi.

Finalmente zio Paperone trova una soluzione: l'unico modo per fermare la strada di piccoli uomini con le loro grandi macchine è un altro piccolo uomo con un'altra grande macchina. Paperone fa installare dei cingoli sotto il suo deposito, in modo di poterlo muovere a suo piacimento.


Storia precedente Zio Paperone e i guai del progresso Storia successiva
Zio Paperone e il torneo monetario
Torneo
Settembre 1956 Paperino e il tesoro della regina
Regina
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.