FANDOM


  • Zio Paperone & le ronfate consigliere
  • Commenti



Zio Paperone & le ronfate consigliere
Zio Paperone & le ronfate consigliere
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3260-2
Sceneggiatura:Vito Stabile
Disegni:Francesco Guerrini
Prima uscita:16 agosto 2016
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:30
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Panini Comics



Zio Paperone & le ronfate consigliere è una storia di Vito Stabile e Francesco Guerrini, pubblicata per la prima volta sul numero 3260 di Topolino.

TramaModifica

Topo 3260-051

Paperino si gode la giornata riposando sulla sua amaca come solito, ma questa si rompe ed i nipotini commentano che il tessuto ormai era troppo usurato. Con soli 50 dollari, Paperino deve comprarne una nuova ma tutte quelle che prova non vanno bene o costano troppo. Un antiquario però gli mostra un amaca antica e pregiata molto comoda che gli vende per 49 dollari.

Intanto, al Deposito, Paperone è furioso e scontento perchè Rockerduck sta facendo una fortuna nel campo dell'intrettanimento grazie al gioco per cellulari "prendi quel brutto coso!" (a cui gioca persino Battista) ed ai suoi film di supereroi al cinema. Paperone vuole sfogarsi e, notando che il nipote non è passato a lucidare le monete, da un occhiata alla sua casa. Lo vede appendere all'albero la sua amaca nuova e viene attirato dal simbolo cucito sulla stessa. Comincia così a fare ricerche in biblioteca e scopre che apparteneva a Re Ronfus, un sovrano pigro e sfaccendato che però riusciva ad avere le dritte giuste per governare al meglio ogni volta che dormiva su quell'amaca. Paperone si fa così letteralmente catapultare dal nipote a cui finge di voler comprare un amaca nuova per 100 dollari in cambio della sua. Paperino ride per la palese sceneggiata e lo zio gli deve raccontare così la verità. Tuttavia reclama ed ottiene la proprietà dell'amaca sfruttando un cavillo giudiziario spiegato dal suo avvocato De Clausolis convocato al volo. Ma l'amaca rifiuta di staccarsi dall'albero e Pico de Paperis, passato di lì, ipotizza che l'energia pisolinica generata dalla ronfate di Paperino hanno reso quel posto l'habitat ideale per l'amaca.

Paperone allora decide di trasferirsi a casa del nipote (per niente contento) per poter usare l'amaca ed imparare da Paperino a riposarci in maniera adeguata. Paperone non è abituato ad oziare, ma alla fine crolla quando Pico viene a fargli uno dei suoi discorsi noiosi. Grazie alle dormite, Paperone trova il modo di battere Rockerduck. Inventa un gioco per cellulari dove i mostri da catturare sono materialmente trovabili (avendo sparso pupazzetti in tutta la città) e lancia al cinema un serie di film sulle maghette sfruttando il fascino delle protagoniste femminili.

Topo 3260-066

Paperone si gode il successo e torna a dormire. Ma un giorno giunge a Paperopoli Tony McWallet, un ricco proprietario di miniere di zaffiri che vuole proporgli un affare. Vedendolo ronfare sull'amaca lo sveglia arrabbiato perchè riteneva Paperone una persona più seria e l'affare salta. La notizia finisce su tutti i media e Paperone diventa lo zimbello della città non potendo uscire di casa senza essere preso in giro. Qui, Quo e Qua trovano però una soluzione. Paperino comincia ad andare in giro per la città pubblizzando la nuova camomilla della P.d.P. e tutti si convincono che quella di Paperone era solo una trovata pubblicitaria salvando la sua immagine. Paperino però ha un incidente col furgoncino pubblicitario e travolge sia l'amaca che una parete di casa. L'amaca è distrutta, ma Paperone la prende bene dicendo che era tempo di tornare al Deposito e si complimenta coi nipotini chiedendo di dargli dei consigli ogni tanto in cambio di gelati e pizze gratis. Ma Paperino vuole anche che lo zio paghi per riparare la casa visto che ne aveva reclamato la proprietà. Paperone richiama il suo avvocato che però stavolta gli dà torto (perchè l'ultima parcella non gli è stata pagata) costringendolo a pagare. E Paperone sviene mentre Paperino commenta divertito che è meglio che dorma da un altra parte stavolta.

CuriositàModifica

  • Il gioco "prendi quel brutto coso!" è ispirato al famoso gioco per smartphone Pokèmon Go!.

Pubblicazioni italianeModifica

  • Topolino 3260 (2018)
  • Disney Happy 7 - The best of... Paperopoli (2019)
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.