FANDOM



Xaedus
Xaedus
Informazioni generali
Classificazione:Xerbiano
Albo di debutto:PKNA #46 Nell'ombra

(ottobre 2000)

Localizzazione:In passato, Xerba; oggi, un asteroide su un nodo mobile del continuum spazio-temporale
Aspetto fisico
Aspetto :Anziano e stanco
Corporatura:Magra
Timbro vocale:Severo
Attività cerebrali
Facoltà intellettive:Media
Carattere:Malinconico ma interiormente saggio e sereno
Emotività:Incline alle lacrime quando pensa a sua figlia
Attività lavorative
Attività:Cantastorie
Missione:Aiutare la figlia a completare la sua vendetta sugli evroniani
Aspirazioni:Sapere che la figlia ha trovato la pace
Parenti più stretti:Xadhoom (figlia)


"Bella storia, vecchio. Come l’hai imparata? – Non l’ho imparata, l’ho vissuta."
Dialogo fra Xaedus e una sua ascoltatrice.

Xaedus è un personaggio della serie PKNA, che appare nell’episodio Nell'ombra, di Augusto Macchetto e Lorenzo Pastrovicchio; è un cantastorie xerbiano, e il padre di Xadhoom (com’è rivelato alla fine dell’episodio). Il suo nome rimanda agli aedi, i cantori erranti dell’antica Grecia.

Carattere e aspetto fisico Modifica

A prima vista Xaedus appare come un patetico relitto, ridottosi a vivere di elemosine e che rischia anche di essere dato in pasto all’animale del barman, perché le sue storie annoiano gli ascoltatori. Col procedere della vicenda, apparirà chiaro che il cantastorie, oltre che abbastanza astuto da ingannare Zoster, è interiormente sereno, perché sa che la figlia, morendo, ha realizzato le sue due più grandi aspirazioni: vendicare il suo popolo e diventare una stella.

Xaedus è anziano, con la testa calva e una lunga barba grigia (appare così anche nei flash-back con Xado bambina); indossa un lungo saio rosso scuro, con cappuccio.

Storia Modifica

Poco è detto sulle vicende passate di Xaedus. Da alcuni flashback s’impara come nutrisse un profondo amore per la figlia Xado, la incoraggiasse nei suoi studi astronomici ed ebbe la gioia di abbracciarla un’ultima volta, prima della sua trasformazione in stella.

All’inizio dell’albo, Xaedus, vecchio e stanco, racconta l’epopea di Xadhoom in un bar su un asteroide sperduto, accompagnando la narrazione con le immagini proiettate su uno schermo. La storia suscita l’interesse di uno degli avventori, il malvagio evroniano Zoster. A questi il vecchio cantastorie, fingendo di cedere alla forza, confessa che Xadhoom esiste ancora, sotto forma di memoria registrata su un dischetto affidato a PK. In realtà Xaedus, come spiega a una madre e alla sua bambina, che si sono dimostrate caritatevoli verso di lui, ha attirato l’evroniano nella trappola preparata dalla figlia per distruggerlo.

Curiosità Modifica

  • In un'appendice nella Trilogia di Xadhoom viene detto che Xado è figlia di due paleontologi, ma Xaedus sembra essere nient'altro che un cantastorie: è probabile che quella delle storie sia solo un hobby, dato che viene spesso affermato che tutta Xerba è popolata da scienziati.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.