FANDOM



Wizards of Mickey - Oberon
Oberon
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3261-1
Sceneggiatura:Matteo Venerus
Disegni:Roberto Marini
Prima uscita:23 Maggio 2018

Topolino 3261

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:52
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Panini Comics



Oberon è una storia scritta da Matteo Venerus e disegnata da Roberto Marini, appartenente alla saga Wizards of Mickey, pubblicata per la prima volta il 23 Maggio 2018 su Topolino 3261. La storia è stata divisa in due parti, entrambe uscite sullo stesso Topolino.

TramaModifica

I parteModifica

WOM OBeron 004

La costruzione dell'accademia di magia

I Wizards of Mickey, in compagnia di altri amici maghi e streghe, stanno costruendo un'accademia di magia in modo da potere insegnare alle future leve tutto ciò che c'è da sapere sulla magia e su come usarla a dovere. Decidono però che è arrivato il momento per ridare la libertà ai Doomspider, fonte da cui prendono i loro poteri magici, e cercare un nuovo potere magico che potrebbe risiedere nell'antica magia dominata dagli Elfi. Per pura coincidenza s'imbattono in Pixi, una fatina che sembra sapere molto sull'argomento, e che, dopo essere stata salvata da Pippo decide di aiutarli. La fatina rivela di sapere esattamente dove gli Elfi dimorano e grata per l'aiuto ha intenzione di condurli da loro. Per far ciò però occorrono prima altri due Folletti suoi amici: Cork il goblin ed Elmer lo gnomo. Con il trio al completo i tre Folletti grazie al loro canto congiunto conducono i Wizards of Mickey all'interno del leggendario Oberon, il maestoso albero-regno dimora degli Elfi. Al suo interno trovano però molte creature ostili che li mettono in difficoltà finché in loro aiuto non intervengono finalmente gli Elfi Guerrieri.

Essi li conducono sulle vette più alte di Oberon al cospetto della Regina Valedrin. La fatina Pixi confessa che la bellezza di Oberon sta lasciando posto all'oscurità ma Valedrin mette in guardia i Wizards of Mickey di non fidarsi troppo di coloro che li hanno accompagnati fin qui poiché Pixi, Cork ed Elmer, cosi come altri della loro specie, facevano un tempo parte della stirpe degli Elfi ma quando essi, a causa della nascita di nuove razze, decisero di spostare di dimensione Oberon, cristallizzandolo in una esclusiva frequenza dimensionale, non tutti vollero seguirli. Nacquero cosi i Folletti cioé tutti quegli elfi che decisero di abbandonare il loro popolo diventando col tempo esseri invidiosi che amano lo scompiglio. Dopo le dovute spiegazioni la Regina rifiuta l'aiuto dei Wizards of Mickey, ritendoli indegni della loro razza, cacciandoli dal regno. Poco fuori dalla reggia i Wizards of Mickey vengono fermati da alcune strane creature a forma d'albero che l'implorano di aiutarli a fermare la minaccia che incombe su Oberon.

II parteModifica

WOM OBeron 002

I Wizards of Mickey raggiungono il cuore di Oberon

Le misteriose creature si presentano come Drianti e svelano di essere le manifestazioni viventi di Oberon. Un tempo alleati degli Elfi ma ora costretti ad agire in segreto cospirando coi Folletti a causa del pericolo incombente che grava su Oberon. L'albero è infatti ricco di Aurabastro, il potente elemento magico con lo scopo di cambiare e creare, ma che se viene tenuto fermo troppo a lungo prima si ammale e poi si arrabbia proprio come sta accadendo ad Oberon e alle sue creature che ne vengono influenzate. Comparsi i primi sintomi Valedrin ipotizzò di riportare tutto nel vecchio mondo ma vedendo come erano diventati gli Elfi rabbrividì preferendo cercare una cura. Cork vedendo Valedrin fiutò guai. Non aveva più il suo timbro elfico ma scoprì che unendolo ad altri suoi simili riusciva a ricreare la melodia che consentiva l'accesso ad Oberon. I tre folletti fecero cosi ritorno ad Oberon dove vennero avvisati dai Drianti che l'albero si stava inziando a ribellare e che gli Elfi troppo testardi non vollero sentir ragioni preferendo i metodi della loro Regina sempra in cerca di una cura. Spaventati che l'oscurità possa diffondersi fino alle radici facendo diventare Oberon una malvagità infestante che tutto stritola cosi come raccontato dai Drianti i Wizards of Mickey si uniscono alla causa. Cosi mentre i Wizards of Mickey si dirigono nelle pronfondità di Oberon pronti a fermare l'oscurità che avanza il resto dell'esercito alleato è pronto a femrare l'avanzata elfica.

WOM OBeron 003

Il potente attacco finale di Paperino e Fafnir

I Wizards of Mickey vengono raggiunti da Valedrian intenzionata a manipolare l'aurabastro per poter curare Oberon tenendolo cristallizzato. Topolino svela che la cura trovata dalla regina non è la soluzione corretta come non lo è quella di liberarlo studiata dai Folletti svelando che il vero nemico sono i Drianti stessi che hanno crato ostilità per espandare l'oscurità nell'albero. La soluzione corretta secondo i Wizards of Mickey è infatti quella di unire le strategie messe in atto da Elfi e Folletti e quindi curare prima l'albero per poi liberarlo in modo che non si ammali più. Durante lo scontro coi Drianti i Wizards of Mickey, privi di bordoni magici, apprendono la vera lettura della magia elfica, grazie al consiglio della Regina che gli ricorda di essere loro stessi. Grazie a un po' di fantasia e inventiva i Wizards of Mickey trovano una magia più potente che mai che gli permette di sconfiggere l'oscurità che regna in Oberon. Oberon torna così nella sua dimensione normale e piantato dove ora sorge l'accademia di magia. Per ringraziarli Oberon dona dei nuovi bordoni magici ai Wizards of Mickey fatti dal suo legno e concentrati della sua magia mentre il suo bisogno di creare appagherà i giovani maghi dell'accademia. Valedrian viene invitata invece ad insegnare i segreti della sua magia all'accademia in modo da svelarne i misteri ancora celati.

Storia precedente Oberon Storia successiva
Magicraft

Magicraft

23 Maggio 2018 Arena

Arena


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.