FANDOM


Vic Lockman
Vic lockman

Caricatura dell'autore

Informazioni generali
Nazionalità:USA
Data di nascita:19 ottobre 1927, Chicago
Data di morte:1° giugno 2017
Campi:Sceneggiatore
Prima storia:Pablo, the Cold-blooded Penguin, 1954 (inedita in Italia)
Lavori
Personaggi creati:
Lavori extra-Disney:

Storie dei Looney Tunes

Vita privata


Vic Lockman (Chicago, 19 ottobre 1927 - 1º giugno 2017) è stato un fumettista statunitense, specializzato nella sceneggiatura.

Caratteristiche e personaggi creatiModifica

Caratteristica della produzione di Lockman è la ricorrenza di personaggi molto vari, tratti da differenti universi Disney, e spesso compresenti nelle stesse vicende. Così l'autore, oltre a trattare diffusamente Topolino, Pippo e i paperi in genere, scrisse molto spesso storie con Cip e Ciop, Lupetto, Biancaneve e i Sette nani, Fratel Coniglietto, e talvolta fece incontrare Nonna Papera con personaggi come Dumbo, Ezechiele Lupo e i tre porcellini.

Per quanto riguarda specificamente l'Universo dei paperi, Lockman allargò la grande famiglia dei Bassotti, creando fra l'altro il colto Zio Zero e Supersensibile 666. È anche l'ideatore di Ciancio, vicino di fattoria di Nonna Papera, e di Gotrocks, uno dei tanti rivali di Zio Paperone; a lui si deve anche la paternità di Matilda, fidanzata di Archimede Pitagorico. Per l'inventore paperopolese l'autore creò inoltre il cappello pensatore, ovvero lo strano copricapo a forma di nido d'uccello che a volte indossa Archimede per avere nuove e brillanti idee, spesso da sottoporre a Paperone.

I suoi personaggi più fortunati sono però probabilmente il papero marinaio - in origine baleniere, poi semplice capitano di nave da quando la caccia alla balena è diventato un argomento tabù per i Canoni Disney - Moby Duck, per il quale Lockman creò una sorta di universo indipendente (composto anche dallo svampito mozzo Paperotto e dall'intelligente delfino Porpy), e l'infido scienziato pazzo Spennacchiotto.

Tentativi di ricostruzione storica e genealogicaModifica

Fra i motivi per cui Vic Lockman è ricordato, sono notevoli alcuni tentativi di sviluppare una parte del passato di Paperon de' Paperoni e di porre alcune delle basi storiche nella famiglia dei paperi, tanto che spesso, dopo Carl Barks e Don Rosa, viene considerato fra gli autori di riferimento per la ricostruzione storica e genealogica dei personaggi principali. Per esempio si può prendere Zio Paperone e il disturbatore invisibile, in cui Lockman mostra un giovanissimo Paperone mentre dorme nel cassetto di un comò a causa della grande povertà della sua famiglia: è in questa storia che, per la prima volta, il futuro magnate viene presentato nelle vesti di lustrascarpe, lavoro che gli frutterà la sua prima moneta, la Numero Uno.

Il suo lavoro fornirà un'importante base di partenza ai capitoli scozzesi della Saga di Paperon de' Paperoni di Don Rosa, storia che si basa anche sulle scarse informazioni che Paperone dà ai nipoti nelle storie barksiane.

Lockman si occupò anche del ramo paterno della famiglia di Paperino: in Paperino e il castello stregato compare per la prima volta lo stemma della famiglia Paperi (Duck); inoltre a lui si deve la creazione del prozio Daniel Duck.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.