FANDOM


Disambiguazione – Se stai cercando i noti criminali nemici di Paperone, vedi Bassotti.


Unos, Secundos e Terzius
Black phantom
Informazioni generali
Specie:Cani Antropomorfo
Genere:Maschi
Residenza:Sconosciuta
Creato da:
Fumetti
Debutto in:Il Grande Torneo (2006)
Parenti più stretti:Unos, Secundos e Terzius sono Fratelli


Unos, Secundos e Terzius sono i tre fratelli Bassotti che insieme a Gambadilegno formano il team Black Phantom al servizio del Signore degli Inganni nella saga fantasy Wizards of Mickey ideata da Stefano Ambrosio.

Aspetto e CarattereModifica

Unus, Secundos e Terzius sono tre fratelli tutti e tre dal medesimo aspetto e fanno parte della squadra dei Black Phantom, un team formato dal Signore degli Inganni per partecipare al grande torneo.

Sono tre furfanti di prima categoria, amano imbrogliare in tutti i modi usando il loro mantello dell'invisibilità e razziare i villaggi.

StoriaModifica

Le Leggende PerduteModifica

Ancor prima di entrare a far parte della squadra dei Black Phantom, i Bassotti, erano noti furfanti che amavano razziare i villaggi e i castelli dei sovrani dei regni come Re Paperone, una delle loro vittime preferita. Quando il sovrano si trasferisce nella sua nuova dimora, Caer Crystal, decidono di tentare un'ennesimo tentativo di furto ma finiscono per essere respinti dalle magie di difese poste in guardia del Castello. Il giorno seguente approfittando dell'eclissi, che mette fuorigioco le difese del Castello, si intrufolano nei sotterranei sperando di cogliere il Re di sprovvista ma finiscono per incontrare Paperino, mandato a controllare la situazione da suo zio che ha avvertito strani rumori. All'interno dei sotterranei scoprono anche una terribile creatura, Oblivion, una creatura evocata dalle vecchie residenti del castello, che mette tutti in fuga. Grazie ai libri letti da Paperino quando era ancora giovane la furia di Oblivion viene fermata e anche i Bassotti vengono legati per bene in modo da non poter combinare altri guai.

Le originiModifica

Qualche anno dopo i Bassotti, stanchi dei continui furti non riusciti, si uniscono al Team Black Phantom, assieme a Gambadilegno, pigliando ordini diretti dal malvagio Signore degli Inganni che li fa iscrivere la Grande Torneo in modo da poter riunire tutti i Diamagic e ambire alla Grande Corona. Poiché ogni team, come dice il regolamento deve possedere solo tre membri per squadra, decidono di imbrogliare, essendo in quattro, camuffando uno dei fratelli Bassotti sotto il mantello dell'invisibilità pur di vincere a ogni costo. Durante le eliminatorie truccano le pergamene dei giudici in modo da avere contro come prima squadra qualcuno di molto debole, riuscendo a ottenere una prima vittoria facile.

Tornati al covo segreto il Signore degli Inganni affida loro il compito di pedinare i Draghi del Team Magma Fire, anche loro partecipanti al torneo, poiché potrebbero avere indizi su come entrare nel regno dei draghi. Non ottenendo molti risultati, con il mantello dell'invisibilità, rapiscono Fafnir, il cucciolo di Paperino, ma il loro piano verrà sventato dai Wizard of Mickey che riusciranno a ottenere il prezioso aiuto dei Draghi del Magma Fire liberando dalle grinfie dei Black Phantom il povero draghetto. Nell'episodio Il pozzo dei draghi riusciranno a portare a termine il compito assegnatogli dal Signore degli Inganni di tenere tutti i maghi lontano dal Pozzo dei Draghi dove si potrebbe celare, stando a ciò che Nereus ha bisbigliato nel sonno, l'entrata dei Draghi.

Bassotti WOM 22

I bassotti mentre usano il mantello invisibile

In seguito alla sconfitta di Macchia Nera i Black Phantom decidono di intraprendere la carriera di caccia mostri improvvisati ingannando i poveri abitanti dei villaggi, creando finti mostri da cacciare per incassare delle preziose ricompense. Quella sera i Wizard of Mickey, giunti allo stesso villaggio dei Black Phantom, devono sfidare, di nuovo, i Maghi dell'arazzo ma vengono interrotti da un presunto mostro che sbuca all'improvviso. Dopo una brevissima riflessione Topolino capisce che si tratta di Pluto, il suo migliore amico trasformato in cane mannaro dalla pozione bevuta da cucciolo e si ricongiunge con lui. I Black Phantom fingono di aver catturato il mostro per intascare l'altra parte della ricompensa ma i Wizard of Mickey svelano l'imbroglio facendo trasformare Pluto davanti a tutti. Sentendosi presi in giro gli abitanti del villaggio scatenano le loro ire verso Gambadilegno e i Bassotti che vengono arrestati.

La durata del loro arresto è però relativamente breve poiché grazie all'aiuto del drago Roknar riescono ad evadere e una volta giunti al Castello delle mille stanze, rubano durante la notte dei pezzetti dei bordoni dei vari partecipanti al torneo per darli al loro capo per permettergli di utilizzare l'incantesimo che lo potrebbe condurre al regno dei draghi. Nello scontro finale vengono sconfitti da Turbo, l'inviato del torneo, dopo essersi ripreso dall'incantesimo che gli avevano lanciato grazie al quale erano riusciti a incantare tutti gli altri partecipanti al torneo aumentandone l'aggressività.

L'età oscuraModifica

Quando Topolino diventerà stregone supremo e indirà il torneo dello stregone nero, dopo essere stato soggiogato dall'uomo ombra che altri non e che Macchia Nera, Gambadilegno insieme ai Bassotti parteciperanno al torneo per conto del loro malvagio capo, escogitando nuovi trucchi per nascondere uno dei tre fratelli bassotti nell'ombra e agire in quattro. Riusciranno ad arrivare fino in finale insieme al Team Luna Diamante vincendo il desiderio messo in palio da Topolino per impossibilità dell'avversario a continuare lo scontro.

Dopo l'ennesima sconfitta del loro capo i membri della squadra Black Phantom cercheranno in tutti i modi di superare la prova del labirinto del pendolo, all'interno della quale è custodita la corazza di Gothor, fallendo innumerevoli volte. Dopo aver incontrato i Wizard of Mickey ed essere sfuggiti a un primo attacco di Falcor inizia una strana collaborazione tra i due team intenzionati a sbarazzarsi del Drago Antico. Mentre Pippo è all'interno del labirinto per superare la prova e recuperare il pezzo dell'armatura, Topolino e Paperino scoprono dell'anatema maledetto che Macchia Nera ha inflitto ai suoi ex alleati come punizione riuscendoli a liberare grazie all'uso dell'armatura di Gothor creando una forte luce accecante.

Di ritorno a casa i Wizard of Mickey rincontrano i Black Phantom divenute le nuove guardie del castello del nuovo sovrano Macchia Nera non serbando più rancore per lui visto la promessa di avere un intero mondo da saccheggiare in cambio. I Black Phantom su richiesta di Macchia Nera scortano cosi i Wizard of Mickey nelle segrete del castello dal quale riusciranno però a liberarsi. Una volta fuori Pluto farà fuggire via Gambadilegno e i Bassotti saltando fuori dal drago di ferro telecomandato a distanza da Paperino.

Il Male anticoModifica

Uno dei Bassotti decide di rubare un antica pergamena contente la leggenda di un antica creatura in gradi di radunare tutti i Diamagic con il suo canto, seguendo un astuto piano di Gambadilegno che aizzando le folle contro i maghi cerca di attirare l'attenzione di Topolino per farli scoprire della leggenda di Mirmidon. Riusciti nel loro piano i Black Phantom grazie ai Wizard of Mickey riescono a condurre i Wizards of Mickey fino all'antica città dei ladroni, dove è stata sigillata l'antica creatura, e ad arrivare all'ultima porta dove è custodita la creatura accorgendosi una volta al suo cospetto che sarebbe stato meglio non arrivare fin li decidendo di risigillare la porta.

Il nuovo mondoModifica

I maghi-pirati del Team Black Phantom giungono sull'isola vulcanica situata nella costa orientale del mare di Suburra ,accompagnati da un nuovo misterioso membro, alla ricerca del tesoro custodito all'interno della cripta dei cento leoni. Per avere il tesoro però, secondo una pergamena in loro possesso, è necessario affrontare i guardiani della cripta che possono essere superati soltanto grazie a un donna. Rapiscono quindi Clarabella, anche lei sull'isola ma per tracciare la mappa del posto, ma una volta entrati nella cripta sviene e non potrà essere d'alcun aiuto. Verranno salvati però dal nuovo misterioso membro che si rivela essere Trudy, l'amata di Gambadilegno, che porterà via con se i cento leoni guardiani. I Black Phantom assedieranno poi su richiesta di Macchia Nera il castello di Re Paperone dovendo però filare via dopo la sua sconfitta e la perdita del potere dei cento leoni guidati da Trudy.

LegacyModifica

I bassotti assieme ai loro compagni di squadra evadono ancora una volta dalle prigioni di Re Paperone e avvolti da pesanti palle di catene decidono di intrufolarsi per scappare dalle guardie reali che danno loro la caccia nella foresta di Salvacenere, un Malaluogo, invitati da un truffamago che grazie a un abile trucchetto li libera dalle loro pesanti catene. Stanchi di perdere sempre formano, assieme alle altre canaglie incontrate nella foresta, la banda della notte, in grado di terrorizzare qualsiasi villaggio. Finiscono però per essere vittime delle trame intessute dal loro ex capo, che continua ad agire indisturbato anche dalla sua prigione, trovandosi intrappolati in una grossa ragnatela. Un mostruoso Ragno Tessitore inizia a tessere un grosso mantello nero avvolgendo Gambadilegno che inizia a sentire il desiderio di voler dominare il mondo. A sua volta senza più nessun controllo inizia a ricoprire con altri mantelli gli altri membri presenti. La banda della notte riesce a invadere le terre di Nitgard ricoprendo i suoi abitanti col mantello nero che verrà spezzato quando i Wizards of Mickey spezzeranno l'incantesimo e i Black Phantom si ritroveranno a fuggire ancora una volta inseguiti dagli abitanti del villaggio.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.