FANDOM



Una sera al Topo Bianco
X Mickey 11
Informazioni generali
Codice Inducks:I XM 11-1
Sceneggiatura:Bruno Enna
Disegni:Marco Mazzarello
Prima uscita:1 Marzo 2003

X-Mickey 990

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:45
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Una sera al Topo Bianco è una storia del mensile Disney X-Mickey, scritta da Bruno Enna e disegnata da Marco Mazzarello, uscita per la prima volta a Marzo 2003 sul numero 11/990 della serie.

Trama

La storia inizia al Topo Bianco dove un tizio orientale che si è perso entra nel locale per fare un'interurbana. Poco dopo al locale arriva anche Topolino che viene mandato da Sentinel in una saletta privata del locale dove ad attenderlo ce l'amico Pipwolf che l'ha convocato al locale per parlargli di qualcosa di urgente. Nel frattempo, sempre al locale, Duepiedi è impegnato a inseguire Vercingetorige, il mostruoso animaletto che si aggira spesso per il locale, che ha perso il suo stressosso e che senza esso potrebbe provocare danni ai tavoli del Topo Bianco rosicchiandoli. Nella saletta Topolino trova una situazione surreale assieme a Pipwolf sono presenti anche Ice e Cugino Hobi che secondo il lupo mannaro lo distraggono dallo studio per l'esame da accompagnatore. Ice e Hobi confessano che però è stato proprio Pipwolf a dirgli di distrarlo dallo studio cosa confermata anche da Pipwolf che ammette che tutto ciò è dovuto alla doppia personalità che ogni lupo mannaro possiede.

La conversazione viene poi interrotta da Duepiedi che fa irruzione nella saletta inseguendo Vercingetorige fino alla cucina. Liberi da ogni distrazione Pipwolf spiega finalmente a Topolino il motivo per cui l'ha mandato a chiamare mostrandogli uno strano oggetto simile a un telecomando. Vercingetorige irrompe di nuovo sulla scena provocando numerosi danni e facendo perdere di vista a Piwolf il telecomando. Tutto d'un tratto una scossa di terremoto si fa sentire ma Topolino stanco di ulteriori stranezze decide che è arrivato il momento giusto di andare via e raggiungere Minni per il loro appuntamento che aveva disdetto. Uscito dal Topo Bianco però tutto non è più come prima di fatto fuori dal locale uno strano vortice con strane creature è comparso e Topolino sta per essere risucchiato al suo interno. Salvato appena in tempo dai suoi amici davanti a qualcosa di caldo per riprendersi Sentinel chiede a Pipwolf di raccontare a tutti dell'oggetto a forma di telecomando che ha portato con se.

Pipwolf e Sentinel raccontano che il Topo Bianco è finito all'interno di un varco dimensionale e che ci è finito proprio a causa di Vercingetorige che a quanto pare è entrato in possesso del telecomando, un reperto antichissimo trovato da Pipwolf mentre studiava archeologia dell'impossibile e che non avrebbe mai dovuto portare con se. Tale oggetto viene chiamato salticomando ed è in grado di trasportare attraverso varchi solo interi edifici ed è proprio grazie a questo sistema che civiltà ormai scomparse come la leggendaria Atlantide si sono spostate nel Mondo dell'impossibile. Iniziano quindi una serie di tentativi, mentre il Topo Bianco continua a viaggiare di varco in varco attraverso i vari luoghi dell'impossibile, per scoprire dove si nasconde Vercingetorige e recuperare il telecomando per tornare a casa finché il locale non giunge in uno dei più remoti e insidiosi di tutto l'impossibile: L'orto botanico. Qui Vercingetorige scappa fuori dal locale costringendo Topolino, Pipwolf e Duepiedi all'inseguimento dentro l'orto botanico.

A Topolino viene una rapida intuizione per acchiappare l'animaletto decide di attirare l'attenzione di Vercingetorige grazie all'odore emanato da uno dei menù per accompagnatori, appena fornitogli da Duepiedi, essendo consapevole della golosità dell'animale. Il piano funziona e il salticomando viene recuperato. Sentinel lo azione ma prima di tornare a casa c'è un'altra tappa da fare. Il cliente orientale che aveva chiesto di poter fare una telefonata rispunta un po stranito da quello che gli è appena successo di sotto. Con suo sommo stupore si ritrova in Cina proprio di fronte casa sua e di sua madre. Il Topo Bianco riparte attraverso il prossimo varco che lo condurrà a Topolinia. Tutto torna alla normalità Topolino esce dal locale per andare all'appuntamento con la sua fidanzata mentre Pipwolf sembra essersi preso un periodo di relax nel Quadrongolo delle Bermuda.

Ristampe

Storia precedente Una sera al Topo Bianco Storia successiva
Amor al chiar di nulla

Amore al chiar di nulla

1 Marzo 2003 Impara l'arte Pipwolf

Impare arte Pipwolf


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.