FANDOM



Un mondo perfetto
Pk - pikappa 03
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I PK3 3-1
Sceneggiatura:Gianfranco Cordara
Disegni:Claudio Sciarrone
Prima uscita:1 ottobre 2002
Casa editrice:Walt Disney Italia
Lingua:Italiano
Pagine:48
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:
Storia breve
Titolo:Questione di fiuto
Codice Inducks:I PK3 3-2
Sceneggiatura:Stefano Ambrosio
Disegni:Silvia Ziche
Protagonista:


"Tutta l'energia creativa della mente di Paperbuck si scaglia con violenza contro Pikappa... che viene quasi scacciato da tanta tremenda forza. Ma un lampo compare nella mente del nostro eroe. Qualcosa che gli dà la forza di rispondere! È finita... niente è più forte della realtà."
Didascalia

Un mondo perfetto è un episodio della serie PK - Pikappa, scritto da Gianfranco Cordara, disegnato da Claudio Sciarrone e apparso per la prima volta nell’ottobre 2002, sul numero 3 della rivista omonima. Se le due prime storie di PK - Pikappa si erano limitate a riutilizzare il materiale tratto dalle serie precedenti, qui sono introdotti un ambiente (l’universo parallelo di Paperopolis) e un antagonista (il folle scienziato Paperbuck) del tutto inediti.

Trama Modifica

Il vicedirettore di 00 Channel, Peter Waterman, incarica Lyla Lay di indagare sulle misteriose apparizioni (dirigibili nel cielo, statue che cambiano aspetto) che accadono da qualche tempo a Paperopoli . In realtà, come scopre Uno, dietro questi fenomeni c’è qualcosa di ben più inquietante: una città, Paperopolis,[1], proveniente da un universo parallelo, sta cercando di cancellare Paperopoli per prenderne il posto.

A bordo della Pi-kar, così veloce da poter varcare le barriere dimensionali, PK e la dolce Lyla si recano a Paperopolis, un luogo ordinato ed efficiente ma governato in maniera dittatoriale dal supereroe Buck Paper. Questi, dopo aver sconfitto i criminali e riportato l’ordine in città, vi instaurò il suo potere assoluto; gli si oppongono i cosiddetti Imperfetti, un esercito di guerriglieri guidato dalla controparte di Angus Fangus.[2] In un primo scontro con Buck Paper, Pk è sconfitto e Lyla catturata; l’eroe riesce comunque, grazie al sacrificio di Angus e dei suoi imperfetti, che lanciano un attacco suicida contro la torre di Buck Paper, a liberare la compagna e a riportarla a Paperopoli.

Come Lyla ha scoperto durante la sua prigionia, Buck Paper è in realtà uno scienziato di Paperopoli, il dottor Paperbuck, che ha inventato una macchina in grado di realizzare le proprie fantasie. Nello scantinato di Paperbuck, dove si trova la “macchina dei sogni”, si combatte lo scontro decisivo fra PK e Buck Paper, in cui entrambi i contendenti usano come armi le proprie fantasie. Alla fine, PK vince, la macchina è distrutta e Paperbuck, che ha perso la memoria, non costituisce più un pericolo.

Storia Breve: Questione di fiuto Modifica

(Scritto da Stefano Ambrosio, disegnato da Silvia Ziche)

Angus Fangus e un giovane praticante, Joey, devono pedinare il divo Brad Quackitt per un servizio di cronaca rosa. Interrogando l’autista dell’attore, Angus scopre, un po’ grazie al suo fiuto, un po per fortuna, un intrigo politico che coinvolge entrambi i candidati sindaco, suscitando l’ingenua ammirazione di Joey.

Curiosità Modifica

Un mondo perfetto è la prima storia della serie PK – Pikappa in cui: Lyla mostra di conoscere l’identità segreta di PK; appare la PI-kar, che qui è il mezzo in dotazione ai guardiani della galassia e si chiama ufficialmente HART 9670; è menzionato il supereroe degli anni cinquanta  Destroyer Duck.

Molto suggestive le due pagine del titolo, che mostrano da una parte Paperopoli di notte e sotto la pioggia, in stile Blade Runner, e dall'altra l'apparentemente perfetta Paperopolis sotto il sole.

Pubblicazioni italianeModifica

Storia principaleModifica

Storia secondariaModifica

NoteModifica

  1. Chiaro riferimento alla Metropolis di Fritz Lang, a cui Paperopolis si ispira anche dal punto di vista architettonico.
  2. Fra gli imperfetti, si possono riconoscere, anche se non ne viene fatto il nome, Rupert Potomac e Tempest Gale.



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.