FANDOM


  • Umperio, Nonna Papera e il mistero del doblone cifrato
  • Commenti



Umperio, Nonna Papera e il mistero del doblone cifrato
Umperio, Nonna Papera e il mistero del doblone cifrato
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2519-2
Sceneggiatura:Rudy Salvagnini
Disegni:Carlo Limido
Prima uscita:Topolino 2519,

9 marzo 2004

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:26
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Umperio, Nonna Papera e il mistero del doblone cifrato è una storia Disney scritta da Rudy Salvagnini e disegnata da Carlo Limido pubblicata per la prima volta nel marzo 2004.

TramaModifica

Dopo un ultimo caso risolto, ma sempre in maniera molto disastrosa, Umperio Bogarto decide di trasferirsi per un po' a Quacktown per aprire una nuova filiale della sua agenzia investigativa e sperando nell'aiuto di Ciccio. Sul bus diretto in campagnia Umperio fa la conoscenza di Ulysses, un signore che stanco della sua vecchia vita ha deciso di trasferirsi in campagna per darsi all'agricoltura. Una volta alla fattoria di Nonna Papera. Umperio, dopo una buona fetta di torta e in assenza di Ciccio, decide di cambiare i suoi piani proponendo a Nonna Papera di fargli da assistente dopo aver visto le sue buone doti investigative. Nonna Papera sembra infatti saperci fare grazie anche ai numerosi libri gialli letti. La proposta viene accettata a patto che in attesa dell'arrivo di un caso Umperio la aiuti con le faccende in fattoria. Viene quindi messa in atto una campagna promozionale per promuovere la nuova agenzia investigativa ma, nonostante ciò, i casi non arrivano. Umperio è quindi costretto, cosi come da patti, a rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro in fattoria seppur con risultati disastrosi. Nel frattempo Nonna Papera ha anche l'occasione di conoscere Ulysses, il signore incontrato da Umperio sul bus per Quacktown, su cui però ha alcune perplessità.

Il mattino seguente arriva finalmente un caso per Umperio: alcune uova sparite in circostanze misteriose. Nonna Papera e Umperio vanno dunque a fare un sopralluogo alla fattoria del cliente. Il caso viene però sbrogliato facilmente da Nonna Papera che smaschera subito Umperio ed il cliente, accusandolo di aver inscenato un finto crimine per sfuggire alle faccende in fattoria. Il giorno successivo Umperio e Nonna Papera si recano all'esposizione del doblone iberico, un'antica moneta scoperta da un agricolatore mentre arava il suo campo, dove si scopre che l'antica moneta è stata rubata. Nonna Papera e Umperio decidono di far luce sul caso iniziando le indagini da Ulysses, il nuovo arrivato. In casa però non viene trovato nulla e cosi Nonna Papera, una volta a casa e sempre più convinta che il ladro sia proprio lui, inizia a pensare che la refurtiva possa essere stata nascosta in una cassetta di sicurezza in banca. Una volta in banca, Nonna Papera fa luce sul caso definitivamente. Grazie alla borsetta lasciata a casa di Ulysses, la papera riesce a procurarsi le impronte digitali dell'uomo scoprendo che è in realtà un noto criminale. La refurtiva viene trovata nella cassetta di sicurezza del suo ex compagno di cella, un archeologo criminale che rivela per telefono a Nonna Papera che il doblone contiene le indicazioni per raggiungere un ricco tesoro di un pirata. Ulysses viene arrestato mentre il tesoro indicato sul doblone, una volta ritrovato, viene donato in beneficenza. Prima di tornare ad altre indagini, Umperio decide di passare del tempo a leggere i libri gialli che hanno reso Nonna Papera un'abile investigatrice.

Pubblicazioni italianeModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.