FANDOM


  • Topolino sul pianeta dei Due Soli
  • Commenti



Topolino sul pianeta dei due soli
Pianeta due soli
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2459-6
Sceneggiatura:Massimiliano Valentini
Disegni:Lorenzo Pastrovicchio
Prima uscita:Topolino 2459, 14 gennaio 2003
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:30
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Topolino sul pianeta dei due soli è una storia fantasy scritta da Massimiliano Valentini, disegnata da Lorenzo Pastrovicchio e apparsa per la prima volta su Topolino 2459 il 14 gennaio 2003.

Trama

Topolino e Pippo, mentre stanno preparando uno spettacolo di illusionismo per bambini, sono magicamente trasportati su un lontano pianeta. A chiamarli è stato Ryzel, il gran maestro dei druidi, che governa il pianeta.

Ryzel spiega che, entro ventiquattr’ore, quando ci sarà un’eclisse fra i due soli che splendono nel cielo del pianeta, il suo mondo sarà invaso dall’armata di Gorlok, proveniente dallo Specchio Nero. Topolino è l’eletto, scelto dal destino per fermare Gorlok. Per portare a termine la sua missione, però, l’eroe dovrà prima ritrovare l’Armatura della luce, nascosta da secoli in un pozzo asciutto nelle Paludi del non-ritorno.

Topolino e Pippo si avviano verso le paludi, guidati dal giovane Zeddoc; prima di partire, Pippo ha trovato il modo di scambiare con il cappello di un druido uno dei due cellulari che porta sempre con sé. La notte, mentre Topolino e i suoi compagni dormono, i soldati di Gorlok rubano le loro cavalcature (i fluddy) e le sostituiscono con dei mutaforma, che il mattino dopo conducono il terzetto in mezzo alle sabbie mobili. Topolino riesce comunque a superare le insidie della palude e a raggiungere il pozzo. Lì ha però una brutta sorpresa. Il guardiano delle scorciatoie, che vive al centro della palude per aiutare i viaggiatori sperduti, lo informa che l’armatura non è mai stata lì.

Il presunto Ryzel era in realtà Gorlok. Il malvagio aveva imprigionato Ryzel, assumendone poi l’aspetto e l’identità, per sabotare la missione del prescelto. Ora, imprigionati anche gli altri druidi, si prepara a conquistare il pianeta senza colpo ferire.

Topolino, grazie ai cellulari di Pippo, si mette in contatto col vero Ryzel ed apprende come stanno in realtà le cose; poi, seguendo la strada indicata dal Guardiano delle scorciatoie, lui, Pippo e Zeddoc tornano il più velocemente possibile al castello dei druidi. Mentre Pippo distrae le guardie di Gorlok, Topolino e Zeddoc penetrano nel castello e, mentre cercano la prigione dei druidi, scoprono la segreta dov’è nascosta l’armatura magica. La corazza respinge Topolino e va, di sua volontà, verso Zeddoc. È lui il vero eletto, e non Topolino, come Gorlok aveva voluto far credere per i suoi piani.

Il giovane, indossata l’armatura, ricaccia appena in tempo l’armata di Gorlok oltre lo specchio nero. Topolino e Pippo sono rimandati sulla Terra, dove sono passati pochi minuti e lo spettacolo in cui stavano per esibirsi è appena cominciato. Pippo si accorge, con sua grande irritazione, di aver lasciato sul pianeta dei druidi sia il cappello che il cellulare.

Edizioni italiane

  • Topolino 2459 (2003)
  • Gli Astromondi di Topolino 11 - Disney Fantasy 5 - Spade magiche & affini (2011)
  • Super Disney 61 - Il topo di spade (2015)
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.