FANDOM


  • Topolino e lo strano caso di Jack Due di Cuori
  • Commenti



Topolino e lo strano caso di Jack Due di Cuori
Topolino e lo strano caso di Jack due Cuori
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2989-1
Sceneggiatura:Tito Faraci
Disegni:Giorgio Cavazzano
Prima uscita:20 marzo 2013

Topolino 2989

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:25
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



"Ogni tanto è bello sbagliarsi"
Topolino

Topolino e lo strano caso di Jack Due di Cuori è una storia a fumetti scritta da Tito Faraci e disegnata da Giorgio Cavazzano, pubblicata per la prima volta su Topolino 2989 del 20 marzo 2013. Si tratta dell'undicesima storia del Ciclo del Commissariato.

Trama

Topolino si trova in un bar e agli avventori racconta la storia di un vecchio caso, quello -appunto- di Jack Due di Cuori. Jack era un ladruncolo di poco conto, che però aveva una fortuna incredibile, anche se rovinava sempre tutto innamorandosi di una ragazza carina durante un furto. La stessa fortuna che lo assisteva nella sua professione di criminale non lo supportava con le ragazze, che immancabilmente lo denunciavano alla polizia.

Dopo l'ennesima condanna, Jack riesce ad evadere di prigione e Rock Sassi chiede aiuto a Topolino per catturarlo. Molto probabilmente Jack si trova alla casa da gioco dove lavora Lorna Maybe, l'unica ragazza che ha ricambiato spontaneamente il suo amore. Così quella notte i due detective si introducono nel casinò, dove si trovano anche Gambadilegno e Sgrinfia che hanno intenzione di reclutare Jack nella loro banda.

Dopo una serie di vicissitudini comiche Jack ritrova il suo amore e salva la casa da gioco, ma viene arrestato da Topolino e Rock Sassi. Tuttavia l'amore di Lorna lo convince a redimersi e dopo aver scontato la sua pena, Jack sposa la sua fidanzata chiedendo proprio ai due detective di essere i suoi testimoni di nozze.

Curiosità

Pubblicazioni italiane

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.