FANDOM


  • Topolino e la via dell'Oregon
  • Commenti



Topolino e la via dell'Oregon
La via dell oregon
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2162-1
Sceneggiatura:Giorgio Pezzin
Disegni:Massimo De Vita
Prima uscita:6 maggio 1997

Topolino 2162

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:40
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



La via dell'Oregon è l'ottavo capitolo della serie C'era una volta... in America scritto da Giorgio Pezzin e disegnato da Massimo De Vita. La storia è stata pubblicata per la prima volta il 6 Maggio 1997 su Topolino 2162.

Trama

Missione di Alamo, Texas, qualche anno dopo. Gli Stati Uniti, con l'ingresso di nuovi territori nell'unione, sono cresciuti mentre le ormai rovine di Fort Alamo sono quasi del tutto abbandonate cosi il giovane Topolino decide di spostarsi in cerca di nuove avventure. E' sulle vie dell'ovest, in una piccola cittadina chiamata Fort Lamaire, che Topolino decide di unirsi alla carovana del Colonello Pippson, diretta verso l'Oregon, composta, in mezzo alle tante persone che ne fanno parte, anche dalla giovane Clarette e dalla sua amica Clementina, bellissima fanciulla ma dal carattere piuttosto difficile. Alla carovana si aggiunge, infine, anche Gambwood, una guida dalle losche intenzioni. All'alba del giorno successivo il viaggio ha così inizio con Gambawood e i suoi uomini intenzionati a provocare alcuni contrattempi durante il tragitto. Quella sera, alla loro prima sosta, Topolino inizia a conoscere meglio la bellissima Minni e a fare i conti col suo difficile carattere.

Il viaggio prosegue giorno dopo giorno, miglio dopo miglio, imprevisto dopo imprevisto (provocati appositamente da Gambawood) provocando anche un notevole ritardo d'arrivo alla meta ma anche alcuni feriti e parecchi carri sfasciati. Durante l'ennesima sosta notturna nel momento in cui Topolino è di ronda per evitare imboscate degli indiani Minni si presenta per scusarsi per la sfuriata fattagli qualche giorno prima e per averlo giudicato male dopodiché inizia a raccontargli i suoi sogni e ciò che vorrebbe fare una volta giunti in Oregon. Finita la conservazione Topolino viene baciato da Clementina. Ripresa la ronda Topolino viene preso alla sprovvista alle spalle da qualcuno che gli da una forte botta in testa lasciandolo a terra privo di sensi. All'alba Topolino si risveglia scoprendo da Gambawood che gli indiani gli hanno rubato la metà dei cavalli. Pronto a rimediare al danno subito Topolino si lancia all'inseguimento degli indiani invitando il colonello Pipson a riprendere la marcia verso l'Oregon coi cavalli rimasti.

Seguendo le tracce lasciare sul terreno Topolino giunge, qualche ora dopo, a uno stretto passaggio dove ad attenderlo c'è una tribù indiana che si scaglia contro di lui. Durante la collutazione Topolino precipita nel fiume che lo porta nelle più tranquille acque del fondo valle. Qui viene tratto in salvo dal 5° cavalleria che gli spiega che nei dintorni agisce una banda che terrorizza le carovane nonostante i trattati stipulati con loro e che loro sono alla loro ricerca. Cosi Topolino si rimette sulle tracce dei furfanti riuscendoli a scovare poco lontano. Qui scopre che quelli che hanno attaccato lui e rapito i cavalli non sono altro che la banda di criminali che la cavalleria stava cercando camuffati da indiani ingaggiati da Gambwood. Sapendo che da solo non sarà mai in grado di fermarli Topolino decide di chiedere aiuto attraverso dei segnali di fumo alla cavalleria in modo che le carovane di Pippson siano ben difese dall'attacco imminente. Gambwood e i suoi uomini vengono fermati dalla cavalleria ma anche qualcun'altro ha visto quei messaggi è ha raggiunto il luogo segnalato da Topolino. Si tratta dei veri indiani del posto che grati per aver salvato la loro reputazione permettono alle caravone di passare sui loro territori.

Quando la cavalleria invita Topolino ad andar con loro in vista del processo a Gambwood Pippson svela incautamente il vero ruolo che Topolino aveva nella carovana quello di proteggere Clementina. Sentendo queste parole la ragazza va su tutte le furie credendo che la sua indipendenza e il suo desiderio d'avventura non venga riconosciuta da Topolino rendendo vane tutte le cose che lui gli aveva detto nei suoi confronti. Topolino decide allora di seguire la cavalleria e mentre s'allontana Clementina ci ripensa e s'accorge di aver sbagliato nuovamente capendo che il suo caratteraccio ha preso di nuovo il sopravvento sperando un giorno di rivederlo nuovamente.

Ristampe

Storia precedente La via dell'Oregon Storia successiva
La battaglia di Alamo

La battaglia di Alamo

6 Maggio 1997 La febbre dell'oro

La febbre dell oro

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.