FANDOM


  • Topolino e l'incredibile avventura
  • Commenti



Topolino e l'incredibile avventura
Topolino e l'incredibile avventura
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 1716-A
Sceneggiatura:Giorgio Pezzin
Disegni:Giampiero Ubezio
Prima uscita:16 ottobre 1988

Topolino 1716

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:55
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Topolino e l'incredibile avventura è una storia scritta da Giorgio Pezzin e disegnata da Giampiero Ubezio edita su Topolino 1716 il 16 ottobre 1988.

Trama

Topolino e Pippo, al museo di Topolinia, vengono a sapere dal direttore del museo di Polpettown, Scopinski, che il suo museo sta per chiudere al pubblico, in quanto l'edificio che ospita i reperti era stato donato da un benefattore che aveva lasciato un testamento nel quale esprimeva la sua volontà ma che, purtroppo, era stato perduto nell'affondamento della nave "Birbania", che trasportava la preziosa busta diretta a Topolinia; i legittimi eredi dell'uomo richiedono l'edificio e il museo è costretto a cederlo di fronte al giudice che, senza la presenza del testamento, non può far altro che dar ragione agli eredi. Topolino e il suo amico, aiutati da Zapotec e Marlin decidono di intraprendere un viaggio indietro nel tempo per cercare il testamento dell'uomo sul "Birbania"; a bordo della nave il duo cerca di passare il meno osservatamene possibile finché non cominciano a pedinare un uomo dall'atteggiamento sospetto e, durante un tentativo di inseguimento, finiscono per incontrare loro stessi ma più giovani. I quattro personaggi, dopo le prime diffidenze, si scambiano diversi dialoghi finché Topolino spiega al Topolino più giovane, come sia potuto accadere il loro incontro e, infine, si separano.

Il detective comincia a non capire come mai non ricordi i fatti accaduti sul "Birbania" quando intravede nuovamente l'uomo precedentemente pedinato e scoprono che ha versato del sonnifero nella rete idrica della nave, facendo addormentare i passeggeri e la maggior parte dei comandanti. Successivamente dal cielo giunge un idroplano che affianca la nave e dal quale scende il Pirata Orango; il nemico, assieme ad alcuni comandanti di sua fiducia, prende il controllo della nave dalle casse imbarcate precedentemente escono soldati nascosti, armi, munizioni e viveri. Il duo spia le mosse del pirata scoprendo che Orango ha in mente di smantellare la nave per procurarsi il materiale necessario per costruirsi una flotta di sottomarini il cui obbiettivo è la conquista del mondo. Orango imbraca tutti i passeggeri addormentati su alcune barche, lasciandole alla deriva e trattiene con se Topolino e Pippo più giovani in quanto è intento a vendicarsi per averlo spedito in prigione. Topolino e Pippo più anziani attendono lo sbarco di Orango e i suoi soldati sull'isolotto Kuri-Kuri dopodiché mettono fuori gioco le poche guardie presenti sulla nave ed imbarcano i Topolino e Pippo giovani su una scialuppa che il detective e il suo amico raggiungono poco dopo aver fatto saltare in aria la nave e preso il testamento, mandando in fumo i progetti del pirata. Una volta tornati a casa trovano nel baule della soffitta di Topolino il prezioso documento e il museo di Popettown è salvo dalla chiusura.

Pubblicazioni italiane

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.