FANDOM


  • Topolino e il ritorno di zio Jeremy
  • Commenti



Topolino e il ritorno di zio Jeremy
Ritorno di jeremy
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2407-1
Sceneggiatura:Bruno Sarda
Disegni:Massimo De Vita
Prima uscita:15 gennaio 2002
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:30
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Topolino e il ritorno di zio Jeremy è una storia di Bruno Sarda e Massimo De Vita, pubblicata per la prima volta sul numero 2407 di Topolino.

La storia vede la seconda apparizione del personaggio di Jeremy Mouse dopo Topolino e il tesoro di Alligator Bay.

Trama

Topolino porta Tip e Tap a visitare la vecchia casa di Zia Topolinda (a Banjo Village, fuori città) dove ha passato l'infanzia. La casa è abbandonata da decenni, ma Topolino trova un ospite imprevisto: si tratta dello zio Jeremy Mouse insieme al suo pappagallo Agenore. Questi dice di essere venuto a cercare qualcosa che ha lasciato lì tempo fa e Topolino rimane sorpreso dato che non ricorda di aver mai visto lo zio Jeremy quando era piccolo e la zia Topolinda non ha mai parlato di un sua visita.

Jeremy comincia a raccontare come molti anni prima, quando era più giovane, lui e Agenore sbarcarono a Banjo Village per fare una visita a sorpresa a Topolinda. Durante il viaggo su un battello turistico, Jeremy salvò un suonatore di banjo di nome Sammy che era caduto nelle acqua infestate dai coccodrilli. Per ringraziarlo Sammy gli regalò una certa lettera con la raccomandazione di tenerla lontana da sguardi indiscreti. La lettera conteneva un messaggio di Jesse Jones, un bandito che aveva depredato la regione ed era stato arrestato con la sua banda. Nella lettera Jones, prima di essere catturato, rivelava il punto dov'erano caduti in acqua i lingotti d'oro frutto della sua ultima rapina a Old River. Purtroppo due malviventi, eredi della banda di Jones, cercarono di rubargli la lettera costringendo Jeremy a scappare dal battello usando un barile come zattera improvvisata.

Pensando di averli seminati, Jeremy andò a casa di Topolinda. Ma, prima di poter comparire a lei e Topolino, vide arrivare i due criminali. Fortunatamente Topolinda e Topolino stavano uscendo in auto e Jeremy usò un regalo portato per il nipotino per farli partire subito. Infatti la coppia criminale, avendo saputo della possibile parentela, progettavano di rapirli per farsi consegnare la lettera. Usando Agenore come diversivo, Jeremy scappò in casa e nascose la lettera; lui ed Agenore accolsero poi degnamente i due malviventi mettendoli fuori gioco. Consegnati alla polizia, Jeremy volle fare una sorpresa a Topolinda mentre stava tornando in auto ma, a causa della guida distratta della parente, cadde e battè la testa perdendo la memoria. Ricordando una certa attrazione per il mare, Jeremy si imbarcò tornando a fare il marinaio fin quando la memoria cominciò a tornare.

Tuttavia, come intuito da Topolino, la memoria esatta dell'episodio gli è tornata solo una settimana prima quando ha battuto la testa mentre lavorava sulla sua nuova casa ad Alligator Bay. Jeremy ora è tornato per recuperare la lettera, ma ricorda solo di averla messa in un giocattolo. Topolino commenta di non aver mai trovato lettere nei suoi giocattoli. Ricorda però di un vecchio gatto di pezza (che Tip e Tap commentano assomigliare a Gambadilegno) che non gli piaceva più e lo lasciò in catin. La lettera viene infatti ritrovata al suo interno.

Jeremy non può tenersi i lingotti esendo della banca e pensa alla possibilità di una ricompensa. Ma arrivati a Old River scoprono che la città ora si chiama Gold River e che sono tutti in crociera perchè il mese prima l'oro rubato è stato ritrovato durante un dragaggio del fiume ed il sindaco lo ha regalato alla città daccordo con la banca. Alla notizia Jeremy sviene e Topolino rassicura che si rialzerà quando sentirà parlare di un altro tesoro.

Pubblicazioni italiane

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.