FANDOM


  • Topolino e il rapinatore mansuefante
  • Commenti



Topolino e il rapinatore mansuefante
Topolino e il rapinatore mansuefante
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2643-6
Sceneggiatura:Casty
Disegni:Luigi Piras
Prima uscita:Topolino 2643;

25 luglio 2006

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:20
Lingua originale:italiana
Casa editrice:Walt Disney Italia



Topolino e il rapinatore mansuefante è una storia di Casty e Luigi Piras, pubblicata per la prima volta nel numero 2643 di Topolino.

TramaModifica

Afosa giornata d'estate a Topolinia. Topolino e Pippo, morti di caldo e troppo spossati per cambiare canale, stanno ascoltando un documentario sull'uso e costumi dell'isola di Zugola quando vengono coinvolti dall'ispettore Manetta in un misterioso caso a cui sta indagando. Al commissariato Manetta, assistito da Topolino e Pippo, interroga quindi l'ultima delle vittime del cosidetto rapinatore mansuefante, chiamato così proprio perché tende a farsi dare quello che vuole dalle sue vittime senza che esse oppongano resistenza. Topolino nota subito un particolare comune in tutte le vittime: ognuna di essa ha infatti acquistato un gelato alla stessa gelateria. Si scopre anche che il proprietario di tale gelaterie era un ex detenuto che ora pare abbia messo la testa apposto. Restando ugualmente un sospettato Pippo e Topolino decidono di fingersi dei ricconi ed acquistare da lui un gelato in modo da provare ad adescare il rapinatore. Il piano non ha nessun effetto e cosi Manetta, Pippo e Topolino, non ancora convinti dell'innocenza del gelataio, decidono di sorvegliare per un po le sue azioni dalla pasticceria di fronte.

Qui scoprono che alla pasticceria lavorano Trudy e Gambadilegno che hanno appena preso un diploma per pasticcere rilasciato a Zugola. Quella sera Topolino ripensa al documentario visto su Zugola dove si parlava di un particolare alimento locale per ammansire le belve. Convinto che dietro a tutto ci sia in realtà proprio Pietro, Topolino elabora un astuto piano facendosi aiutare dal gelataio scagionato definitivamente dall'indagine. Rimasti dentro la gelateria, dopo la sua chiusura, Topolino e Pippo colgono in flagrante Pietro con un sacco pieno di coni gelato che lui e la sua consorte preparavano con farina di zugula, un cereale dalle proprietà ipnotiche, e che sostituivano a quelli preparati dal gelataio. L'obiettivo giornaliero era quello di osservare le vittime da derubare che una volta acquistato il cono in gelateria obbedivano poi grazie a un semplice schiocco di dita ai comandi di Pietro. Dopo aver svelato i suoi piani Topolino e Pippo, fingendo di essere stati anche loro ipnotizzati dopo aver mangiato i coni, conducono Pietro, che invece crede di andare a derubare a Casa di Topolino, fino al Commissariato dove viene prontamente arrestato. Manetta risolve il caso e può cosi godersi le tanto agognate vacanze. Anche Topolino spera di potersi godere un po di vacanze, ma non sa che Basettoni, appena rientrato dalle ferie, ha un nuovo caso da sottoporgli.

Pubblicazioni italianeModifica

  • Topolino 2643 (2006)
  • Disney Time 80 - Estatissima - Summer Collection 2017 (2017)
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.