FANDOM




Thenardier
Thenardier2
Informazioni generali
Residenza:Montfermeil; Parigi
Data di nascita:Imprecisata (probabilmente entrambi intorno al 1780)
Prima apparizione:Il mistero dei candelabri (1989)
Creato da:Giovan Battista Carpi
Famiglia
Parenti:


  • due figlie dai nomi sconosciuti



I coniugi Thenardier[1] sono personaggi Disney ideati da Giovan Battista Carpi sul modello di una celebre coppia di malfattori creati da Victor Hugo. Sono comparsi in un'unica storia, la parodia Disney Il mistero dei candelabri, ispirata appunto al capolavoro di Hugo I miserabili. Sono sosia di Gambadilegno e Trudy e non si può escludere che siano loro antenati.

Storia Modifica

Durante le guerre napoleoniche Thenardier aveva militato nell'esercito francese e aveva approfittato per rubare all'imperatore due preziosi candelabri d'argento, per rivenderli quasi subito a un rigattiere. In seguito, il malvivente aveva avviato una locanda in località Montfermeil insieme alla moglie Trudy: i due avevano accolto presso di sé l'orfanella Cosetta, ufficialmente per darle una casa, ma in realtà per destinarla ai lavori più pesanti, e non esitavano a drogare e a derubare i clienti che sembravano più ricchi.

I Thenardier tentarono di derubare anche il ricco latitante Paperjean, casualmente ospite della loanda, ma questi sfuggì al losco disegno e si dileguò durante la notte. Cosetta approfittò della fuga del cliente per partire con lui, e da allora i due vissero come padre e figlia.

I Thenardier riappaiono nella seconda parte della parodia, quando, alleatisi con i criminali parigini Frères Bassets, tentano di sottrarre i famosi candelabri a Paperjean, che ne era entrato in possesso: si era venuto a sapere infatti che i preziosi oggetti potevano condurre a scoprire un favoloso tesoro dell'epoca di Carlo Magno. Dopo molti anni di inutili ricerche, in cui i Thenardier si erano trasferiti a Parigi e quasi ridotti in miseria, riescono a trovare e a rapire Cosetta ormai adulta e a nasconderla nei sotterranei della città.

Dopo varie vicissitudini, Paperjean e alcuni suoi amici riescono a liberare Cosetta e a ritrovare il tesoro: tutti, compresi i Bassets e i Thenardier, sfuggono per miracolo a un'inondazione delle fogne di Parigi ordinata dalla polizia, e i due lestofanti devono affrontare le conseguenze penali (inoltre, il marito deve subire la non meno temibile collera della moglie). Come regolarmente nelle parodie Disney, la fine drammatica dei personaggi dell'opera letteraria - la Thénardier del romanzo di Hugo muore in prigione e il marito emigra in America dove si dedicherà alla tratta degli schiavi - è evitata.

Parentele e nomi Modifica

Contrariamente a quanto avviene in genere nell'universo dei fumetti Disney, i Thenardier sono presentati fin dall'inizio della vicenda come una coppia sposata e convivente, con sostanziale aderenza all'originale di Victor Hugo. Sempre come nei Miserabili, ma con ulteriore anomalia rispetto ai rapporti canonici per il mondo Disney, la coppia ha due figlie gemelle (queste appaiono brevemente da bambine all'inizio della storia e, dal poco che si può notare, sono capricciose ed egoiste, abituate ad averle tutte vinte dalla madre).

Nella parodia Disney non risulta noto né il nome di battesimo del padre né quelli delle figlie (mentre la madre è incidentalmente citata come Trudy, come il personaggio moderno di riferimento); i coniugi non si chiamano mai per nome: lei usa per lo più il cognome, mentre lui si serve di nomignoli come "piccioncino" o "usignolo", quantomeno inattesi dati la corporatura e il temperamento di lei.

Aspetto fisico e carattere Modifica

I Thenardier disneyani sono sosia di Gambadilegno e di Trudy, da cui si distinguono solo per l'abbigliamento, adeguato all'epoca del primo Ottocento. Anche caratterialmente i due sono affini ai personaggi moderni, malvagi, avidi, spietati, disonesti, cinici e senza scrupoli, e generalmente alleati nei loro piani truffaldini; il marito, peraltro, deve ripetutamente subire il pessimo carattere della moglie, che quando è contrariata non esita a malmenarlo o a fracassargli oggetti vari in testa. Da notare comunque che la coppia Gambadilegno-Trudy, seppure di uso anomalo in una parodia ambientata nell'Universo dei paperi, rende in modo particolarmente felice la malvagità e la rozzezza dei personaggi di Hugo.

NoteModifica

  1. Nella parodia a fumetti si ha regolarmente questa grafia invece di Thénardier con l'accento acuto sulla prima e, valida per i personaggi creati da Victor Hugo.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.