FANDOM



Taddeo Mackerel
Mackerel figura intera
Informazioni generali
Albo di debutto:PKNA #42 La sindrome di Ulisse

(giugno 2000)

Localizzazione:Port Whale, sull'isola di Kreeland
Aspetto fisico
Aspetto :Maiale antropomorfo
Corporatura:Massiccia e di media statura
Attività cerebrali
Carattere:Gentile, saggio, ospitale e coraggioso
Attività lavorative
Attività:è il capo di una comunità di pescatori a Port Whale
"Ho navigato per più di cinquant'anni e ciò che ho imparato è che il mare né ci ama né ci odia...ci tollera! E quando osiamo troppo, quando lo offendiamo, quando pecchiamo di presunzione, è allora che ci punisce!"
Il capitano Taddeo Mackerel illustra a Paperino la sua filosofia di marinaio
Il capitano Taddeo Mackerel è un alleato di PK che appare nell’episodio La sindrome di Ulisse; è il capo di una comunità di pescatori a Port Whale, su un’isola a metà strada fra Australia e Nuova Zelanda.

Storia Modifica

Quando Paperino è recuperato, esamine e in stato di amnesia, nelle acque di Port Whale, il capitano Mackerel lo ospita in casa sua. Da lui Paperino apprende che l’economia dell’isola è in crisi a causa della scomparsa dei pesci. Il fenomeno, che gli isolani attribuiscono alla vendetta dello spirito del mare Davy Jones contro il cacciatore di relitti Kaplan, è in realtà la conseguenza degli esperimenti genetici condotti dagli scienziati di Belgravia.

Quando il suo ospite scende, con Kaplan, negli abissi da cui è stato salvato, sperando di recuperare la memoria, il capitano gli lascia come portafortuna un pezzo di fanone che, secondo la leggenda, era il segno dell’amicizia fra i pescatori di Port Whale e le balene. In effetti, è proprio grazie a quel talismano che Paperino (recuperata la memoria e l’identità di PK) potrà chiamare in aiuto le balene contro i mostruosi pesci creati dagli scienziati di Belgravia. Come segno di gratitudine per il loro prezioso aiuto, PK, al momento di lasciare l’isola, non cancella la memoria di Mackerel e di Kaplan, anche se, avendolo visto senza maschera, teoricamente i due conoscono la sua identità segreta; essi comunque non sanno il suo vero nome.

Carattere e aspetto fisico Modifica

Grande conoscitore di leggende e tradizioni marinare, il capitano Mackerel è troppo saggio per prenderle alla lettera, a differenza dei suoi superstiziosi concittadini, ma ne capisce il significato più profondo, la necessità di rispettare il mare e le sue creature. Fedele alla tradizione dell’ospitalità verso gli stranieri, fa il possibile per evitare gesti inconsulti verso l’equipaggio di Kaplan ed è l’unico sull’isola disposto ad accogliere in casa il naufrago sconosciuto.

Fisicamente, Mackerel è un maiale antropomorfo, corpulento e di media statura e ha un folto paio di baffoni grigi; indossa sempre un abbigliamento invernale da marinaio (grosso giubbotto, stivali di gomma, guanti e berretto).

Curiosità Modifica

  • Quando Mackerel racconta la storia dell'alleanza tra il capo del branco delle balene e il capo degli uomini, quest'ultimo ha i tratti somatici di Kaplan ma veste come Mackerel, in un'allegoria alla collaborazione.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.