FANDOM



Tàbia Anirudda
Tabìa 3
Informazioni generali
Specie:Iperborei
Genere:Femmina
Residenza:Agarthi
Creato da:Casty
Fumetti
Debutto in:Topolino e l'impero sottozero (2015)
Parenti più stretti:


Tabìa Anirudda nota semplicemente come Tabìa o anche Helis è un personaggio inventato da Casty per la storia Topolino e l'impero sottozero.

Ella è la guardiana destatrice nonché sovrana del popolo degli Iperborei, colei che con il suo canto regola la veglia e il sonno di tutte le creature Crion.

Aspetto fisico e carattereModifica

L'aspetto di Tabìa è particolare per il fumetto Disney, poiché è fortemente antropomorfo. È una ragazza minuta, snella e dalla folta chioma bionda. Quando è costretta a convivere con gli esseri umani si tinge la carnagione di rosa, ma il suo vero colore è un azzurro pallido.

È una persona estremamente disponile, dolce, gentile e pronta a soccorrere il prossimo. Conscia del proprio dovere di sovrana, è disposta a sacrificare la propria felicità personale pur di preservare l'incolumità del suo popolo.

StoriaModifica

Gli iperborei sono sempre vissuti in simbiosi con i cambiamenti ciclici del clima, addormentandosi sotto i ghiacciai durante il disgelo e ridestandosi con l'arrivo del freddo. Tuttavia l'uomo aveva portato con sé il fuoco, che minacciava l'esistenza stessa dei Crion e così il Conte Dragpo decise di dare battaglia agli esseri umani, ma proprio quando stava vincendo arrivò il disgelo e Tabìa richiamò tutti i Crion ad Agarthi per prepararsi al letargo millenario.

Tabìa

Tabìa si risveglia dal sonno millenario

Dragpo però riuscì al sonno millenario e per anni lavorò a un cannone potentissimo in grado di ghiacciare completamente la Terra. Nel 1709 il Conte attivò il suo cannone e marciò sull'Europa con la sua armata di Almas, gli automi di ghiaccio. Gli storici ricordano questa ondata di gelo come la Piccola era glaciale[1].

Tabìa riuscì a fermare il piano del conte, disattivando il crio-cannone. Così il caldo lo sorprese improvvisamente in pieno deserto e Dragpo con tutto il suo esercito si liquefecero. Tabìa lo abbandonò in una caverna, dopo avergli sottratto il ricordo della localizzazione di Agarthi e del loro amore. Il conte infatti era il suo promesso sposo. Fu lì che trecento anni dopo il ministro Aljoska lo ritrovò e lo convinse a collaborare al suo progetto.
Tabìa non poté più tornare ad Agarthi, le cui porte si aprono solo dall'interno, e dopo anni di vagabondaggio conobbe Ulian e iniziò ad esibirsi come pattinatrice.

Fu a Mosca che conobbe Topolino e Atomino e insieme a loro visse un'avventura incredibile riuscendo alla fine a proteggere il suo popolo e a tornare ad Agarthi in compagnia del pentito Conte Dragpo.

CuriositàModifica

  • Casty ha preso il nome Anirudda proprio dal mito di Agarthi. Secondo il mito, Anirudda sarebbe l'attuale sovrano della leggendaria città[2].

NoteModifica

  1. [1] Ondata di freddo 1709 - Wikipedia.it
  2. [2] Topolino 3093 - Approfondimento a Topolino e l'impero sottozero pagg 50-55
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.