FANDOM


I supereroi sono personaggi dall'identità segreta dotati di coraggio e abilità straordinarie o, in alcuni casi, di vere e proprie capacità soprannaturali definite superpoteri.

Grazie al loro impiego e con il supporto di mezzi e tecnologie eccezionali, oltre che di eventuali aiutanti, protetti dall'anonimato difendono la legge, aiutano i cittadini e combattono il crimine spesso in collaborazione, ma anche in antitesi, con le forze dell'ordine costituito.

Nel mondo dei fumetti Disney, tanto l'universo dei paperi quanto quello dei topi hanno ospitato numerosi supereroi dalle origini più disparate e con le capacità più diverse, affrontando temi e storie seri ma anche parodistici.

L'eroe di TopoliniaModifica

Lente Per approfondire, vedi la voce Super Pippo.
I' eroe di Topolinia

Pippo mentre scopre i poteri delle supernoccioline.

A Topolinia per mantenere la legalità la polizia lavora con il fattivo contributo di Topolino. Almeno fino a quando Pippo non trova nel suo giardino una misteriosa pianta di arachidi. Dopo averne mangiata una, gli appare addosso una calzamaglia rossa e acquisisce poteri incredibili, quali poter viaggiare più veloce del suono, volare e una forza prodigiosa.

Dopo aver salvato Clarabella da Gambadilegno decide di diventare il difensore della sua città, con il nome di SuperPippo. Tuttavia, a causa della goffaggine innata che si ripercuote anche sull'impiego dei superpoteri, la polizia lo chiama solo se realmente la minaccia è di portata planetaria; in seguito Pippo migliora nel loro uso e diviene un eroe stimato e apprezzato.

SuperPippo è il primo supereroe in ordine cronologico, creato nel 1965 da Bob Ogle nella storia Pippo e i ladroni di Zanzipar, disegnata da Paul Murry.

Il diabolico vendicatoreModifica

Lente Per approfondire, vedi la voce Paperinik.
Il primo vendicatore

Nella storia Paperinik il Diabolico Vendicatore del 1969 (Guido Martina-Giovan Battista Carpi), Paperinik nasce come parodia di un altro eroe dei fumetti, Diabolik, ma anche della sua interpretazione comica televisiva Dorellik.

Si tratta dell'alter ego di Paperino, che all'inizio sarà un vendicatore vero e proprio: non salva la gente, non combatte il crimine, ma si limita a vendicare i torti da lui subiti mentre indossa i suoi sfortunati panni abituali. Suo ispiratore Fantomius, ladro gentiluomo. Paperinik negli anni si evolve come paladino di Paperopoli, con alcuni sottofiloni di storie come quello ecologico o a volte perfino quello comico che attenua un po' la sua aura oscura.

Tra i riconoscimenti ricevuti a seconda degli autori e delle storie, anche una statua nel museo delle cere e nella piazza pubblica, riconosciuto dalla polizia, e ormai simbolo della città. Grazie alla saga di Pikappa, infine, le sue avventure assumeranno toni ancor più supereroistici.

La nemesi rosaModifica

Lente Per approfondire, vedi la voce Paperinika.
La papera del mistero
Una "nemesi rosa" paladina del gentil sesso per combattere il maschilismo, oltre al crimine, nel Calisota. Nasce così Paperinika, da un input di Paperina e grazie all'aiuto decisivo della sua amica inventrice Genialina Edy Son, che progetta e realizza un super costume.

Fin dall'esordio Paperinika e il filo di Arianna del 1973 (Guido Martina-Giorgio Cavazzano) sarà una specie di nemesi per Paperinik con il quale si scontra più volte, superandolo non di rado in abilità. La rivalità feroce delle storie di Martina viene comunque via via addolcita nelle apparizioni moderne, che si fanno anche più rare venendo meno il movimento femminista degli anni Settanta.

Gustosi i qui pro quo che nascono tra i due fidanzati e le rispettive identità segrete, che restano tali per entrambi. Nonostante non lo ammetta, Paperinika nutre affetto e attrazione innati per il suo concorrente maschile, come viene fuori in modo anche esplicito per esempio nella successiva saga degli Ultraheroes.

Il pipistrello maldestroModifica

Lente Per approfondire, vedi la voce Paper Bat.
Il pipistrello rosso

Paper Bat mentre mostra una delle sue "super" armi artigianali.

Nel filone non poteva mancare un supereroe maldestro. Paper Bat nasce nel 1973 in Brasile: la sua prima storia in ordine cronologico è Paper Bat paladino della giustizia - Il terribile Macchia Nera ma tradizionalmente la sua epopea si fa cominciare con Le origini di Paper Bat, entrambe sceneggiate da Ivan Saidenberg e disegnate da Carlos Edgard Herrero. Sono state entrambe pubblicate in Italia nello stesso anno, 1985.

Le origini sono casuali e strampalata nel pieno stile del personaggio. Durante una festa in maschera, Paperino viene catturato dai Bassotti insieme a suo cugino Paperoga. Quest'ultimo decide di salvare il suo parente, e lo fa travestito ancora con il costume della festa. Dopo aver fermato per caso i criminali, preso da manie da onnipotenza, si ribattezza Paper Bat, parodia evidente di Batman della DC Comics.

Il paladino dei ricchiModifica

Lente Per approfondire, vedi la voce Tuba Mascherata.
Tuba Mascherata

Tuba Mascherata, al suo debutto.

Il supereroe più ricco del mondo nasce nel 1987 con la storia Paperinik e il mistero di Tuba Mascherata, scritta da Massimo Marconi e disegnata da Massimo de Vita. Dovendo scortare un carico d'oro, ma non fidandosi delle guardie, Paperon de' Paperoni chiede aiuto a Paperinik, che rifiuta di lavorare gratis. Si rivolge poi a Paperinika, che però rimane indignata di essere stata scelta per seconda e anch'ella rifiuta.

Così Paperone crea una sua identità segreta: Tuba Mascherata. L'azzardata operazione del miliardario si conclude molto presto, una volta salvato dai due veri supereroi professionisti si ritira, salvo tornare per sporadici cameo come negli Ultraheroes.

Pennellessa e sturalavandiniModifica

Lente Per approfondire, vedi la voce Imbianchino Mascherato.
Download (7)

L' Imbianchino Mascherato, mentre volteggia per Paperopoli urlando il suo grido da battaglia.

Un'altra specie di eroe maldestro ha vegliato per poco su Paperopoli. A impersonarlo Bum Bum Ghigno, a partire dalla storia Bum Bum e l'Imbianchino Mascherato del 2004 scritta da Corrado Mastantuono e disegnata da Stefano Intini. Supereroe scalcinato, le sue armi sono improbabili quanto quelle di Paper Bat, dovendo combattere i criminali con uno sturalavandini e un pennello. Geloso in principio di Paperinik, in seguito accetta di collaborare con lui.

Ultraheroes Modifica

Lente Per approfondire, vedi la voce Ultraheroes.
Vendicatori al completo

Il logo della super squadra, campeggiato da Paperinik.

I supereroi lavorano in squadra nella saga degli Ultraheroes, creata nel 2008 da vari sceneggiatori e disegnatori e articolata in 8 puntate e un prologo. Vengono chiamati a raccolta da Eta Beta quando il gruppo dei Bad-7 decide di conquistare il mondo. Della squadra fanno parte sono Super Pippo, Paperinik, Paperinika e Paper Bat. Restano esclusi Tuba Mascherata (che si offende per questo) e l'Imbianchino Mascherato mentre si aggiungono due novità: Quadrifoglio, ovvero Gastone, che ha come arma vincente la fortuna, e Iron Ciccius, alias Ciccio, parodia di Iron Man.

Altri supereroi[1] Modifica

Ai supereroi veri e propri vanno poi aggiunti quelli che appaiono all'interno delle storie come personaggi dei fumetti o della televisione (come Timeboy, l'alter ego di Trip).

Note Modifica

  1. Per un elenco dettagliato dei supereroi e giustizieri mascherati Disney, anche di quelli apparsi solo in una storia, vedi la pagina Personaggi Disney occasionalmente maschera di Andrea Salimbeti.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.