FANDOM



Sulle tracce del nostromo
Sulle tracce del nostromo
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2385-6
Sceneggiatura:
Disegni:Marco Palazzi
Prima uscita italiana:14 Agosto 2001,

Topolino 2385

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:27
Lingua originale:italiano



Sulle tracce del nostromo è la sesta storia della serie Disney Le storie della Baia ed è stata pubblicata per la prima volta su Topolino 2385. La sceneggiatura è di Alberto Savini e Marco Bosco mentre i disegni sono di Marco Palazzi.

Trama

Moby Duck e Paper Hoog, dopo aver abbandonato il lavoro di servizio postale[1], rinvengono nella loro cabina una lettera che si sono dimenticati a consegnare. Molto attento al dovere da ex postino Moby Duck s'impone di recapitare la lettera al destinatario. Aprendo la busta scopre quindi che il destinatario, un certo Nostromo Mc Turkey, si trova proprio a Duckport. La lettera contiene inoltre il nome della sua imbarcazione: La Fandonia. Cosi dopo aver chiesto in giro per la baia alcune informazioni, senza però ottenere risultati, i due si dirigono da Lazy Jack il quale ricorda perfettamente del brigantino chiamato Fandonia visto che si ci è anche imbarcato ma sfortunatamente non sa dire che fine abbia fatto quel brigantino. Consiglia allora ai due amici di dirigersi a Baytown per parlare con l'armatore della nave.

Intanto si iniziano a spargere voci infondate e assolutamente ingigantite che Moby e Paper Hoog abbiano in mano una lettera preziosissima. Le voci arrivano fino a Villa Azimuth dove Sagola racconta ad Azimuth che la lettera potrebbe contenere l'atto di proprietà di una miniera di diamanti. Azimuth sapendo che l'identità del nostromo è sconosciuta decide di mettere in atto uno dei suoi loschi piani mandando Sagola a spiare le mosse di Moby e Paper Hoog che intanto sono giunti fino a Baytown per parlare con il Signor Benson, l'armatore della Fandonia. Purtroppo non riescono a ottenere ulteriori informazioni su dove possa trovarsi il nostromo di cui nessuno sembra sapere più nulla. Intanto Azimuth approfitta della situazione e decide di camuffare Sagola, che dovrà impersonare proprio il nostromo Mc Turkey, in modo da potersi fare consegnare la lettera.

Con l'aiuto di un'altro sgherro che avvisa gli ignari Moby Duck e Paper Hoog fa congiungere i due paperi dal finto Mc Turkey i quali senza esitare, nonostante Trippa provi ad avvisarli che quello è un'impostore, consegnano la lettera. Sagola porta quindi la lettera ad Azimuth ma essa gli viene sottratta da Trippa. Il gabbiano riporta la lettera ai suoi padroni che, non sapendo che quello era un impostore, sono infastiditi che Trippa abbia sottratto la lettera e che ora dovranno riportargliela. Sagola che vuole riprendersi la lettera sale sulla Carbonella XL finendo per essere aggredito da Trippa e da altri gabbiani giunti sull'imbarcazione scoprendo anche che la lettera è in mano a Moby. Vicino al molo Moby e Paper Hoog rincontrano Lazy Jack arrivato fino a Baytown per spiegare una volta e per tutta la faccenda ai due amici dopo aver scoperto che i due cercavano il nostromo McTurkey. Lazy rivela che Mc Turkey è il suo vero cognome e che faceva parte della ciurma del brigantino Fandonia. Moby consegna finalmente la lettera a Lazy Jack il quale leggendone il contenuto si fa una grossa risata e la butta via. Azimuth recupera la lettera gettata per terra scoprendo che il suo contenuto era solo una comunicazione di servizio da parte delle poste. Infuriato se la prende con Sagola legandolo all'ancora per avergli fatto perdere solo tempo.

Ristampe

Note

  1. Vedi episodio Carbonella S.P.A..
Storia precedente Sulle tracce del nostromo Storia successiva
Carbonella S.P.A.
(Servizio Posta Aerea)

Carbonella SPA

14 Agosto 2001 La resa dei conti

La resa dei conti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.