FANDOM




Spectrus
Spectrus (storia)
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 1780-AP
Sceneggiatura:Bruno Sarda
Disegni:Massimo De Vita
Prima uscita:25 febbraio 1990
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:29
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Spectrus è l'ottavo capitolo della saga de Alla ricerca della Pietra Zodiacale, pubblicato per la prima volta sul numero 1787 di Topolino.

La storia introduce il supercattivo Spectrus, che diventerà uno dei più ricorrenti nemici di Paperinik.

Trama

Paperino è di ritorno da Toronto (Canada) dove ha comprato a basso prezzo il ciondolo con la pietra del Capricorno senza problemi. All'aereporto trovo diversi giornalisti che stanno attendendo un altro passeggero, il famoso scultore Momigliani che è stato appena premiato con una coppa d'oro. All'improvviso compare il supercriminale Spectrus (che si era travestito da giornalista) il quale ruba la coppa ed usa le sue abilità ipnotiche per mettere fuori gioco le guardie. Paperino prova ad intervenire, ma viene sorpreso dal criminale che lo fà scappare creando delle illusioni che spaventano il papero. Nella fuga, Paperino perde il ciondolo che viene preso da Spectrus che decide di tenerlo dato che il Capricorno è anche il suo segno zodiacale.

Barricato in casa da giorni per sfuggire alla rabbia di Zio Paperone, Paperino è costretto ad intervenire nei panni di Paperinik per catturare il criminale e recuperare la pietra. Dopo aver rassicurato il miliaradario, Paperinik parte alla caccia notturna di Spectrus il quale stà commettendo diverse rapine indisturbato finché non si reca ad una importante opera teatrale per derubare gli spettatori. Paperinik lo rintraccia nel teatro, ma Spectrus riesce a sconfiggere l'eroe confondendolo con sue diverse copie ed infine ipnotizzandolo (convincendolo di essere una ballerina). Paperino così vede il suo alter-ego sconfitto ed anche umiliato pubblicamente. Si reca così da Archimede che gli spiega che i poteri di Spectrus sono reali e la scienza non può fermarli, ma elabora lo stesso un piano. Paperinik si presente così dallo scultore Momigliani chiedendogli un favore.

Qualche giorno dopo viene inaugarata al museo di Paperopoli, nella sala della statua del Capricorno, una mostra di sculture d'oro realizzate da Momigliani. In realtà la mostra è una trappola per Spectrus che si presenta ed ipnotizza la guida facendo scappare i visitatori. Spectrus scopre che le sculture sono fasulle ed all'improvviso appare Paperinik. Il criminale prova ad ipnotizzarlo senza successo perchè in realtà si tratta solo di un busto dell'eroe ed alle spalle di Spectrus viene proiettato un filmato di sè stesso mentre prova ad ipnotizzare il busto. Vedendo il filmato, Spectrus si autoipnotizza ed appare il vero Paperinik che si era nascosto in una delle sculture filmando il criminale mentre tentava di ipnotizzare il suo busto. Così, usando la registrazione, ha usato i suoi stessi poteri ipnotici contro di lui.

Paperinik recupera il ciondolo e cattura Spectrus (commentando l'ennesima coincidenza di averlo fatto di fronte alla statua del Capricorno). Ora non gli resta che sdebitarsi con Momigliani per il suo aiuto facendogli da modello per la sua prossima scultura, cosa che richiederà un bel pò di tempo.

Storia precedente Spectrus Storia successiva
Appuntamento a Parigi

Appuntamento a Parigi

25 febbraio 1990 Sotto il cielo dei tropiciSotto il cielo dei tropici
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.