FANDOM


  • Speciale 99: La fine del mondo
  • Commenti


Speciale 99: La fine del mondo
PK giant special la fine del mondo
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I SUD 13-1
Sceneggiatura:
Disegni:
Prima uscita:1 agosto 1999
Casa editrice:Walt Disney Italia
Lingua:Italiano
Pagine:78
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:
"Le storie sono come i mondi, hanno un inizio e una fine. Mi chiedo se questa sia una regola universalmente riconosciuta. Io, per esempio, adoro ciò che sta in mezzo. Il conflitto. Il dramma. Perché non cominciare da lì? C'è una fiaba terrestre che parla di una fanciulla e di una regina. Anche qui abbiamo un inizio e una fine. Ma l'unico momento davvero interessante è quello in cui la regina chiama il fedele cacciatore e gli dice... elimina la fanciulla e poi portami una prova di averlo fatto!"
Gorthan

La fine del mondo è uno speciale della serie PKNA, scritto da Gianfranco Cordara e Bruno Enna, disegnato da Andrea Freccero e Marco Forcelloni e apparso per la prima volta nel 5 agosto 1999, sul numero 13 della rivista Superdisney.

TramaModifica

Gorthan racconta una storia che, dice, assomiglia alla fiaba terrestre di Biancaneve e il cacciatore, e che prende le mosse dalla conquista di Xerba. Qui il ruolo del cacciatore è ricoperto da Kravenn, lo scout d fiducia di Gorthan, in grado, grazie all’amuleto che porta al collo, di rubare le sembianze di chiunque veda; quello della preda è ricoperto dal consigliere xerbiano Xarion, ricercato dagli evroniani  per le sue conoscenze tecnico-scientifiche.

Kravenn comincia con l’assumere l’aspetto del consigliere Xermil e, votando a favore dello sbarco evroniano su Xerba, favorisce l’invasione del pianeta. Quando si organizza un movimento xerbiano di resistenza, sotto la guida di Xarion e Xarmin, Kravenn riesce ad infiltrarcisi e far catturare e coolflamizzare Xarmin. Xarion sfugge però alla trappola e si unisce ai profughi che, sotto la guida di Xari, cercano d raggiungere una base segreta con tre navi spaziali. Kravenn, stavolta sotto l’aspetto di Xarmin, raggiunge e tradisce anche questo gruppo. Grazie al sacrificio d Xari, che, fermandosi a combattere gli invasori, ha dato agli altri il tempo di imbarcarsi, le tre navi partono ugualmente: una (la Xabra) è abbattuta [1], le altre due (la Xenia e l’Antra[2]) si separano. A bordo dell’Antra si trovano sia Xarion che Kravenn sotto mentite spoglie; quando l’astronave è ormai nel sistema solare, il cacciatore riassume la sua vera identità, e si impadronisce del vascello, trasformando i profughi xerbiani in coolflame al suo servizio. Anche stavolta,  mentre il comandante Aryon si sacrifica in una battaglia di retroguardia, Xarion fugge su una scialuppa di salvataggio, ma l’implacabile Kravenn lo raggiunge anche lì. In un violento corpo a corpo, Xarion riesce a gettare nello spazio Kravenn, dopo avergli strappato dal collo l’amuleto; poi, si dirige verso la Terra.

A Paperopoli, PK ha avuto una nottata poco esaltante: uno scontro con gli evroniani allo zoo cittadino, dove gli invasori sono stati messi in fuga non dall'eroe, ma dagli animali che avevano imprudentemente liberato dalle gabbie, e l’incontro con una mitomane che sostiene di aver avvistato un alieno. Quando Uno gli segnala la presenza di un visitatore dallo spazio, probabilmente un evroniano, PK spera di rifarsi. Attira Xarion (che intanto ha assunto l’aspetto del primo terrestre che ha incontrato, un rozzo sfasciacarroze) alla centrale elettrica e lo sconfigge facilmente. Xarion, allora, rivela di essere un fuggiasco xerbiano e di avere un dischetto con notizie preziose sul dislocamento della flotta evroniana. Purtroppo, nella battaglia alla centrale, i dati sono stati cancellati e Xarion, contro il parere di PK, decide di tornare sull’Antra per recuperarli; sull'orbita di Saturno, ad attenderlo, c’è però Kravenn, che non è ancora morto...

AnalisiModifica

Lo speciale, da una parte riassume gli episodi precedenti della saga di Xadhoom e gli evroniani (nelle prime pagine, l’eroina xerbiana appare brevemente, ancora nei panni della dottoressa Xado) e dall’altra pone le basi per la sua conclusione che avverrà entro pochi mesi. Il lettore approfondisce la conoscenza di Xari, del suo coraggio eroico, del suo profondo legame con l’amata Xado e scopre l’esistenza di un’astronave xerbiana che è riuscita a sfuggire agli invasori.[3]

La struttura del racconto ha molti aspetti originali: il prologo in prima persona, narrato oltretutto da un personaggio (Gorthan) presumibilmente già uscito di scena; il montaggio alternato fra le vicende tragiche della fuga di Xarion, che si estendono per anni, e le poco eroiche imprese di PK a Paperopoli, nello spazio di una notte; il finale aperto.

CuriositàModifica

  • Il nome di Kravenn rimanda a Kraven il Cacciatore, uno dei più accaniti nemici dell'Uomo Ragno.
  • La scena in cui Xarion scopre che Kravenn è riuscito a seguirlo anche nella scialuppa di salvataggio è una citazione dal finale di Alien, dove l’eroina Ellen Ripley si trova in una situazione analoga.

Pubblicazioni italianeModifica

  • Super Disney 13 - PKNA Speciale 99: La fine del mondo (1999)
  • Paperinik Ultimate Collection 16 - Non solo Paperopoli (2007)
  • PK - Il mito 13 - Notizie relative a un eroe (2012)
  • Tutto Disney 71 - Pk Giant Single Special Edition (2016)

NoteModifica

  1. Xadhoom ne visiterà il relitto nell'episodio Spore.
  2. Visitata da PK nell'episodio Zero assoluto.
  3. La sorte della nave Xenia verrà rivelata nell'episodio Lontano lontano.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.