FANDOM



Sotto zero
Pk - Pikappa 31
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I PK3 31-1
Sceneggiatura:Stefano Ambrosio
Disegni:
Prima uscita:1 Febbraio 2005
Casa editrice:Walt Disney Italia
Lingua:Italiano
Pagine:48
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:
Storia breve
Titolo:Il giudizio
Codice Inducks:I PK3 31-2
Sceneggiatura:Stefano Ambrosio
Disegni:Marco Gervasio
Protagonista:


"A volte gli esperimenti falliscono e i risultati si eliminano."
Birgit Q rivolta a Pikappa

Sotto zero è un episodio della serie PK - Pikappa, scritto da Stefano Ambrosio, disegnato da Alessandro e Lorenzo Pastrovicchio e apparso per la prima volta nel febbraio 2005, sul numero 31 della rivista omonima. È la più interessante fra le storie conclusive della serie e vede il recupero del personaggio di Urk, qui un alieno, membro dei Guardiani della Galassia, anziché un guerriero pellerossa proveniente da un’altra dimensione.

Sotto zero Modifica

Una sonda della Robolab ha trovato su Titano (il satellite di Saturno) una navetta extraterrestre, che è stata portata in una base di ricerca in Antartide. Dieci mesi più tardi, in seguito agli esperimenti, una violenta “creatura di energia” ibernata a bordo della navetta si risveglia e comincia a dare la caccia al personale della base.

Birgit Q ottiene, attraverso Uno, un incontro con PK e gli domanda aiuto contro la minaccia venuta dallo spazio, che potrebbe mettere a rischio l’intero pianeta. PK non può che accettare, pur diffidando della cinica imprenditrice.

I due riluttanti alleati, assieme alle forze di sicurezza dell’azienda, raggiungono la base, recuperano gli scienziati (che si erano rifugiati in una camera stagna) e hanno un primo scontro con l’alieno. Ci sono però diversi punti oscuri: la navicella è del tipo usato dai Guardiani della Galassia; l’alieno appare talora come un lupo, talaltra come un orso, altre volte ancora  come un gigante, dotato di ragione e preoccupato di non fare del male agli umani.

In realtà gli alieni sono due, Urk (l'orso) e il suo maestro Keenan (il lupo), entrambi Guardiani della Galassia per il pianeta Thorian e dotati del potere di trasformarsi in belve composte di pura energia.[1] Catturato, Urk racconta la loro storia.

Mille anni fa, Thorian fu devastato dagli evroniani di Gorthan nel corso di una battaglia coi guardiani della galassia.Entrambe le parti furono ugualmente responsabili della tragedia, poiché i guardiani preferirono uno scontro aperto al piano di Urk, fingere sottomissione agli evroniani per sabotarne l'impero dall'interno. (Non è la prima volta che, nella serie, è messa in dubbio la superiore moralità dei guardiani rispetto ai loro avversari) Keenan impazzì per il dolore e, assunto definitivamente l'aspetto ferino, cominciò a dare la caccia a Gorthan per tutta la galassia. Urk lo seguì fedelmente, impedendogli di fare male a se stesso e agli altri, e quando fu catturato dalla Robolab, andò a liberarlo, anche per proteggere la terra dalle letali radiazioni emesse dai Thorianiani.

Keenan rinsavisce momentaneamente, dopo che PK e Urk gli hanno fatto credere di aver finalmente raggiunto e ucciso il suo nemico; un improvvido tentativo di catturarlo da parte Birgit lo riporta però subito alla condizione di lupo. Urk riuscirà comunque, con l’aiuto di PK, a lasciare la base sulla navetta, portandosi dietro il suo maestro.

Disgustato dall'ennesima azione sleale e l'assurda decisione di Birgit, PK torna a Paperopoli da solo, senza fare ricorso all'aereo dell'imprenditrice.

Storia breve – Il giudizio Modifica

(Scritto da Stefano Ambrosio, disegni di Marco Gervasio).

Chiamato a fare da arbitro nel duello fra Gorthan e Rhauros per il posto di comandante in capo dell’esercito evroniano, Pk scopre che il secondo sta barando, ed è tentato di lasciarlo vincere, in quanto ha promesso di lasciar stare la Terra, il che vorrebbe dire liberarsi del proprio peggior nemico. Alla fine, però, lo spirito cavalleresco ha la meglio: l'eroe denuncia l’inganno e consente a Gorthan di sconfiggere il suo rivale.

Curiosità Modifica

  • L’ambientazione polare, preparata da un prologo che si svolge in una Paperopoli gelida e innevata, è un omaggio (come già in Gradi di separazione) al classico La cosa da un altro mondo.

Note Modifica

  1. Allusione ai bersekker, i guerrieri-belva della tradizione germanica.



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.