FANDOM




Small world
MMMM 12
Informazioni generali
Codice Inducks:I MM 11-1
Sceneggiatura:
Disegni:
Prima uscita:1 Marzo 2001

Mickey Mouse Mystery Magazine 11

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:64
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia


"Lasciate da parte la legge, Topolino. Qui si tratta di giustizia."
Capitano Hoffman

Small world è l'episodio conclusivo della serie Mickey Mouse Mystery Magazine, scritto da Francesco Artibani, disegnato da Silvio Camboni e pubblicato per la prima volta nel marzo 2001 sul numero 11 della rivista omonima.

Trama Modifica

Natale 1996. Un piromane, Charles Benson, compie un attentato incendiario in una caserma dei pompieri di Anderville. Il comandante, il capitano Hoffman, intrappolato fra le fiamme mentre cerca di salvare il piccolo dalmata Spotty, la mascotte del reparto, è salvato dai suoi uomini all'ultimo momento ma rimane parzialmente invalido a una gamba.

2001. Due balordi, i fratelli Pretzel, rapinano un banco di pegni, portando via l'unico oggetto di qualche valore, una pistola che il proprietario, il signor Sparkov, teneva nascosta perchè usata per una rapina. Sparkov si rivolge all'agenzia di Topolino e Patty accetta di occuparsi del caso, nonostante la sua ripugnanza verso un cliente così discutibile.

Topolino, intanto, ha un caso più serio fra le mani. Una compagnia di assicurazioni lo ha incaricato di indagare sull'incendio di una palazzina semiabbandonata in cui abitavano solo tre persone: l'avvocato Craig e i due anziani coniugi Bligh. Il primo sospetto è il proprietario dell'immobile, Carl Morrison, un imprenditore edile sull'orlo del fallimento, ma Topolino si convince presto della sua innocenza. Wayne Wilson, colui che ha salvato i Bligh la notte dell'incendio, ammette di essere stato pagato per appiccare il fuoco ma, arrivato in ritardo a causa di un banale contrattempo (il furto del suo pickup) vide esplodere l'appartamento di Craig senza il suo intervento.

Intanto, vengono commessi altri attentati incendiari (contro la caserma di Hoffman e contro la casa di uno dei suoi uomini, Gomez) e i fratelli Pretzel tentano goffamente due rapine, la prima volta senza guadagnare nulla, la seconda addirittura perdendo dei soldi.

Topolino e Patty accertano che l'avvocato Craig, il mandante di Wilson e il fattorino che ha portato il pacco esplosivo in casa Gomez sono in realtà la stessa persona: Charles Benson, uscito da Older dopo aver scontato la pena. Il piromane intende vendicarsi degli uomini di Hoffman, che al processo, sapendolo comunque colpevole, falsificarono delle prove contro di lui.

I pompieri fanno una spedizione notturna al rifugio di Benson, una fabbrica abbandonata di fuochi artificiali, per regolare definitivamente i conti con lui; li inseguono, per fermarli, Hoffman, Topolino e Patty. I tre giungono appena in tempo per salvare gli improvvisati giustizieri dalla trappola preparata per loro da Benson. Il piromane riesce a sfuggire sulla sua auto ma, inseguito da Topolino, viene tamponato dal pickup guidato dai fratelli Pretzel, in fuga dopo un fallimentare furto con scasso. E' lo stesso pickup, si scopre, che i due balordi avevano rubato a Wilson, mandando così a monte il piano di Benson per simulare la propria morte, facendo bruciare fra le fiamme il sicario al suo posto.[1]

Tutto si conclude felicemente: i criminali (Benson, i Pretzel, i rapinatori che hanno affidato la pistola a Sparkov) vengono arrestati e Morrison, risolti i suoi problemi grazie ai soldi dell'assicurazione, procura un nuovo appartamento ai Bligh.

Nell'epilogo, Topolino torna a Topolinia; alla stazione, saluta affettuosamente gli amici del Little Caesar, Patty, Clayton e la città di Anderville, che gli era parsa così ostile all'inizio ma che ora ha imparato ad amare.

Analisi Modifica

Nonostante un grossolano svarione riguardo al nome del cattivo (vedi sotto), Small world si può considerare una degna conclusione della saga, grazie ad una trama gialla ottimamente costruita e all'abile dosaggio di suspence, commozione (soprattutto nelle figure del comandante Hoffman, segnato nel corpo dalla crudeltà di Benson ma sempre devoto al suo codice morale, e del fedele cane Spotty) e umorismo (le tragicomiche imprese criminali dei fratelli Pretzel).

L'epilogo, tuttavia, appare frettoloso e insoddisfacente, sia perchè giunge improvviso, senza che nulla, nel corso dell'episodio, abbia preparato il lettore alla repentina decisione di lasciare Anderville da parte di Topolino, sia perchè lascia in sospeso troppi fili narrativi (i piani di Gloria Gump, l'identità del mandante della Sfinge, la sorte finale di Sonny Mitchell, la guerra fra le bande di Anderville e quelle di Apper City).

Incongruenze Modifica

Il piromane cambia nome, da "Charles Benson" a "Harvey Manson", nel corso dell'episodio; addirittura, a pagina 47, viene chiamato Benson nel fumetto di Patty e Manson sulla scheda segnaletica nella vignetta.

Pubblicazioni italianeModifica

Note Modifica

  1. Il titolo Small world ("Il mondo è piccolo") allude all'incredibile coincidenza, per cui i fratelli Pretzel, senza saperlo e senza volerlo, hanno fatto fallire per due volte i piani di Benson, ma ha anche un significato più profondo: che (come ricorda Hoffman al piromane nel loro ultimo incontro in cella) i malvagi troveranno sempre sulla loro strada qualche uomo onesto disposto a combatterli.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.