FANDOM




Silenzio in sala
Silenzio in sala
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2994-2
Sceneggiatura:Marco Gervasio
Disegni:Marco Gervasio
Prima uscita:16 aprile 2012

Topolino 2994

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:24
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia


"La trama è a sua volta un omaggio nell'omaggio"
Marco Gervasio[1]

Silenzio in sala è la quinta storia della serie Le Strabilianti Imprese di Fantomius ladro gentiluomo scritta e disegnata da Marco Gervasio. La storia è ambientata negli studi cinematografici di Hollywood ed è uscita sul Topolino 2994.

Come ha dichiarato lo stesso autore, si tratta di un omaggio al film muto degli anni '20[1], la storia infatti è priva di dialoghi. L'autore romano ha realizzato questa avventura su suggerimento di Davide Catenacci, per omaggiare la pellicola muta The Artist (2012)[1][2].

TramaModifica

Lord Lamont John Quackett e Dolly Papera sono al cinema ad assistere al nuovo film dedicato al personaggio di Fantomius. Al termine dello spettacolo i due attori che interpretano la coppia criminale annunciano al pubblico di essere al lavoro su un'altra pellicola dedicata sempre ladro gentiluomo, in cui utilizzeranno lo smeraldo più prezioso al mondo. Incuriositi da tale notizia i veri Fantomius e Dolly Paprika si recano agli studio di Hollywood, dove, spacciandosi per controfigure, riescono a rubare lo smeraldo. Il Commissario Pinko però si accorge del furto e cerca di arrestare il suo avversario, ma come ogni volta questo riesce a sfuggirgli.
Sulla strada verso casa Dolly si accorge che il prezioso è un falso, così i due ladri si recano a casa dell'attrice che impersonava Dolly Paprika sul set. Nella villa scoprono che è stata la controfigura della diva a rubare il gioiello, ma riescono a smascherarla e ad impossessarsi della refurtiva.
Pinko, come sempre giunge tardi, riesce ad arrestare la controfigura, ma non Dolly e Fantomius, che soddisfatti del loro bottino, fanno ritorno a Paperopoli.

AnalisiModifica

Silenzio in sala 1

Douglas Fairbarks e Gloria Squackson i due attori scelti per interpretare Fantomius e Dolly Paprika

Durante l'inseguimento tra Fantomius e il Commissario Pinko, i due avversari attraversano numerosi set cinematografici dove stanno venendo girati alcuni dei capolavori della storia del cinema. Due di questi film, ovvero Nosferatu il vampiro[3] e La battaglia del secolo[4] sono due pellicole mute prodotte rispettivamente nel 1922 e nel 1927 (in quest'ultima vediamo anche la parodia di Stanlio e Ollio, chiamati ancora Cric e Croc, primo nome italiano del duo comico[5]).

Le altre due pellicole citate sono Spartacus[6] e Il cavaliere della valle solitaria[7] che sono state prodotte nel 1952 e nel 1953, quindi molti anni dopo il periodo in cui Fantomius compiva le sue imprese, ma Gervasio stesso ha rivelato che si è trattata di una scelta consapevole; una sorta di licenza poetica[1].

Inoltre nella storia il lettore incontra numerose versione parodiate di celebri divi del cinema muto. Oltre ai già citati Stanlio e Onlio, vi sono Gloria Swanson, Tom Mix, Rodolfo Valentino, Lon Chaney e Douglas Fairbanks (il cui nome viene parodiato in Fairbarks, forse un omaggio a Carl Barks)[1][8].

RistampeModifica

NoteModifica

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 [1] Definitive Collection #2 pagg 6-9
  2. [2] The Artist - Wikipedia.it
  3. [3] Nosferatu il vampiro
  4. [4] La battaglia del secolo
  5. [5] Stanlio e Ollio - Wikipedia.it
  6. [6] Spartacus
  7. [7] Il cavaliere della valle solitaria
  8. [8] Silenzio in Sala - Salimbeti.com


Storia precedente Silenzio in sala Storia successiva
Brutfagor

Brutfagor

10 aprile 2013 La maledizione del faraone

La maledizione del faraone