FANDOM



Sgozza
Sgozza2
Informazioni generali
Nome originale:Butch
Codice Inducks:Butch
Specie:Cane antropomorfo (bulldog)
Genere:Maschio
Creato da:Floyd Gottfredson (testi)

Earl Duvall, Floyd Gottfredson (disegni)

Fumetti
Debutto in:Topolino e il bel gagà (1930)
Parenti più stretti:sconosciuti


Sgozza (in originale Butch; Sgozzatore in alcune traduzioni italiane) è un personaggio dell'Universo dei topi comparso per la prima volta nella storia del 1930 Topolino e il bel gagà di Floyd Gottfredson ed Earl Duvall; egli è un ladruncolo di strada dal buon cuore, il quale delinque più per bisogno che per cattiveria.

Storia

Topolino viene a contatto con Sgozza quando indaga sul mistero dei furti delle uova in Topolino e il bel gagà: il topo scopre che Felice, antipatico pretendente di Minni, è responsabile dei furti e si serve della collaborazione di vari altri criminali fra cui appunto Sgozza. Nel corso della vicenda, quest'ultimo mostra di essere migliore dei suoi complici e manifesta una certa simpatia per Topolino.

In seguito Sgozza evade dal carcere per aiutare Topolino, impegnato in un proibitivo incontro di pugilato con il temibile Spaccafuoco, e si rende determinante per l'imprevista vittoria del suo amico[1]. Topolino allora intercede con il direttore del carcere perché Sgozza possa avere la libertà vigilata ed essere reinserito nella società, sotto la guida di Topolino stesso; per l'ex criminale adattarsi a comportarsi bene e a imparare le buone maniere, malgrado una certa buona volontà, non è però facile[2]. Da allora, però, tornerà sulla retta via e rimarrà amico di Topolino.

Apparizioni

Sgozza è uno dei personaggi dei fumetti Disney di creazione più antica, in quanto compare per la prima volta già nel 1930; tuttavia, dopo una serie di apparizioni in storie del 1931, il bulldog perse importanza e non fu più usato dal suo creatore Floyd Gottfredson, parallelamente al successo di personaggi di creazione più recente ma molto più fortunati come Pippo e Paperino.

Dalla metà degli anni '90 del Novecento Sgozza è stato ripreso da altri autori di storie di produzione danese, che ne hanno fatto una figura abbastanza ricorrente, anche se per lo più di secondo piano, nel gruppo di amici di Topolino. Molte delle storie danesi in cui compare Sgozza sono inedite in Italia.

Aspetto fisico

Sgozza è un cane antropomorfo grigio con caratteristiche del bulldog o di razze affini, ossia muso largo e schiacciato e orecchie piccole e pendule; è di statura inferiore alla media, ha una corporatura tozza ma robusta e una notevole forza muscolare, dimostrata in più occasioni. Inizialmente veste in modo molto trasandato, con un paio di pantaloni rattoppati e un basco, con guanti ma senza scarpe; in seguito, sotto la guida di Topolino, si sforzerà di vestire con una certa eleganza, ma più tardi tornerà a un abbigliamento informale (maglione e pantaloni larghi) e al suo berretto.

Carattere

Il personaggio appare inizialmente come un fuorilegge avversario di Topolino, rozzo e violento; quasi subito, però, si metterà in luce la sua bontà di fondo, rivelando che il suo comportamento criminale dipenda più dalla necessità più che da una vera e propria disonestà. Ciò fa pensare che abbia ricevuto in età infantile una cattiva educazione, ipotesi confermata dal fatto che, come egli stesso ammette nella storia Alta società, da bambino marinava la scuola e non ha mai imparato a scrivere (in seguito Sgozza si impegna a sopperire a questa mancanza e riesce a vergare, seppure con una calligrafia molto incerta, il proprio nome).

Il canide è comunque proveniente da un ambiente sociale sfavorito, il che gli rende difficile comportarsi educatamente oppure rispettare scrupolosamente leggi e regole quando non ne percepisce la necessità immediata. Anche quando si può considerare riabilitato, mantiene modi bruschi e gusti e abitudini particolarmente rozzi, e se partecipa alle indagini di Topolino sembra farlo più per desiderio di avventura che per lo spirito di giustizia e legalità che contraddistingue il topo.

Curiosità

  • Coerentemente con la sua immagine di "duro", Sgozza è un accanito fumatore e non si separa mai dalla sua pipa; anzi, quando Topolino gli serve per errore una bevanda ottenuta facendo bollire tabacco anziché caffè, Sgozza la gradisce moltissimo[3].

Note

  1. Cfr. Topolino vince Spaccafuoco.
  2. Cfr. Alta società.
  3. Cfr. Topolino e il bel gagà.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.