FANDOM




Sergio Asteriti
Asteriti
Informazioni generali
Nazionalità:Italiana
Codice Inducks:SAs
Data di nascita:13 febbraio 1930, Venezia
Campi:Disegnatore
Prima storia:Pippo e la vacanza culturale, 1963
Lavori
Vita privata


Sergio Asteriti (Venezia, 13 febbraio 1930) è un disegnatore italiano di fumetti Disney.

BiografiaModifica

Asteriti nasce a Venezia il 13 febbraio 1930. Frequenta la Scuola di Magistero d'Arte di Venezia e dal 1952 al 1954 lavora come grafico pubblicitario a Milano. Dal 1955 al 1959 lavora per le Edizioni Alpe, produttore di fumetti per bambini, come ad esempio la striscia Bingo Bongo. Dal 1959 comincia a collaborare con lo studio di Rinaldo Dami realizzando illustrazioni e fumetti, tra le altre cose, per il Corriere dei Piccoli e Bimbo e Bimba, con strisce come Crocchio il ranocchio.

Dal 1963 comincia la sua collaborazione con la Mondadori come autore di storie a fumetti Disney. La sua storia d'esordio è Pippo e la vacanza culturale, sceneggiata da Giampaolo Barosso e pubblicata su Topolino n. 420, del dicembre 1963. Segue una lunga collaborazione con autori di grande livello, come lo stesso Barosso, Guido Martina, Carlo Panaro e Osvaldo Pavese.

Asteriti ha pubblicato in totale circa 350 storie, alcune sceneggiate da lui stesso, quasi esclusivamente dedicate all'universo dei topi; sono solo sette quelle ambientate nell'universo dei paperi.

StileModifica

Il tratto di Asteriti è facilmente riconoscibile. I suoi disegni sono complessi e ricchi di particolari, ma allo stesso tempo molto classici. Si cimenta con successo anche nella sceneggiatura. Le sue storie sono spesso giocate su ambientazioni storiche medievali e al recupero di importanti momenti del passato di Topolino.

RiconoscimentiModifica

  • Sergio Asteriti ha vinto il Premio Papersera come disegnatore nel 2008; come autori, invece, furono premiati quell'anno Abramo e Giampaolo Barosso, autori di numerose sceneggiature o soggetti per i disegni di Asteriti stesso.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.