FANDOM



Seconda stesura
Seconda stesura
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I PKNA 12-1
Sceneggiatura:Alessandro Sisti
Disegni:Claudio Sciarrone
Prima uscita:1 dicembre 1997
Casa editrice:Walt Disney Italia
Lingua:Italiano
Pagine:62
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Storia breve
Titolo:Il posto sbagliato
Codice Inducks:I PKNA 12-2
Miniserie:Angus Tales
Sceneggiatura:Tito Faraci
Disegni:Silvia Ziche
Protagonista:Billy Paganino


"Lei non vorrebbe. Sono le macchine quelle che vengono riattivate."
PK

Seconda stesura è un episodio della serie PK-Paperinik New Adventures, scritto da Alessandro Sisti, disegnato da Claudio Sciarrone e pubblicato per la prima volta nel dicembre 1997 sul numero 12 della rivista omonima.

Trama Modifica

Un 1997 alternativo, in cui Paperino non è mai diventato PK. Lyla e una troupe di 00 News intervistano il direttore generale della Ducklair Corporation: Paperino. Costui, perfettamente a suo agio nei panni di capitalista, racconta come conobbe Everett Ducklair, in occasione di un incidente durante un collaudo. Il magnate, volendo conoscere l’opinione di un papero qualunque sul suo lavoro, nominò Paperino suo assistente personale, gli concesse poi col tempo incarichi manageriali sempre più importanti e, quando lasciò gli affari, gli affidò la gestione della sua azienda.  La notte, tuttavia, all'insaputa di tutti, fuorché di Uno, Paperino continua a vestire i panni di Paperinik e a combattere la malavita.

2295. Odin Eidolon, preoccupato per le crescenti tensioni fra droidi e umani, ha la rapida visione di un mondo parallelo dove i droidi sono ancora dei servi obbedienti. Il geniale imprenditore consulta allora un documento digitale, conservato in una cassetta di sicurezza presso il segretissimo archivio della Tempolizia, e capisce che il continuum spazio temporale è stato alterato.

1997. Paperino riceve la visita di due sconosciuti incappucciati, che si presentano come amici di Ducklair. Il giorno dopo, Paperino offre a Lyla il posto di addetta alle pubbliche relazioni presso la sua nuova azienda, la Robolab e la giornalista accetta con entusiasmo l’idea di far accettare agli uomini i droidi come loro pari. Uno degli incappucciati, dopo aver assistito alla scena, riporta Paperino, come Paperinik, al giorno in cui conobbe Ducklair  e gli mostra come Lyla (o meglio, una impostora che aveva assunto la sua identità) avesse provocato volutamente l’incidente, per alterare la storia. Sventato il sabotaggio alla macchina di Ducklair, i cambiamenti al continuum vengono annullati e i due incappucciati rivelano la loro identità: Odin Eidolon e un robot femminile della tempolizia.

La falsa Lyla sparisce, ma Eidolon, con la sua intelligenza superiore, deduce chi sia (una droide agente ribelle della tempopolizia) e dove abbia la sua base;  porta quindi PK a Time 0, il quartier generale della tempopolizia, situato al di fuori al di fuori dello spazio e del tempo. I due poi, assieme ad alcuni agenti, si avventurano nel nulla che circonda Time 0 e raggiungono il cronoshuttle  che ospita la base dei  ribelli; qui trovano la vera Lyla, tenuta prigioniera per non aver voluto aderire alla rivolta, e la falsa Lyla, che in realtà è Geena. Costei, divenuta malvagia e vendicativa, spiega che le parole di PK, su quanto fosse ingiusto il trattamento riservato ai droidi,[1] l’avevano indotta a cambiare la storia, per assicurare ai suoi simili l’uguaglianza; ora che i suoi piani sono falliti, decide di attivare una bomba per far saltare il cronoschuttle. Quando però Eidolon le ha spiegato che le sue azioni porteranno a un’inutile guerra fra uomini e droidi, Geena si pente e salva gli altri assorbendo l’esplosione.  PK chiede e ottiene che non venga riparata e riattivata, perché la droide possa avere, nella morte, quell'umanità a cui tanto aspirava.

Eidolon, dopo aver promesso a Lyla e PK che i droidi avranno un giorno l’uguaglianza, ma in modo pacifico e graduale, li riporta nel 1997. Riassunta la propria identità di fattorino, Paperino riversa nei circuiti di Uno una piastra di memoria consegnatagli da Eidolon: la stessa che, trecento anni dopo, consentirà all'alter ego del computer di scoprire il piano di Geena.

Storia breve - Il posto sbagliato Modifica

Mentre è al cinema con Billy Paganino, Angus Fangus si vede sequestrare la macchina a causa delle sue 110 multe per divieto di sosta. Recatosi al municipio, intenzionato a far annullare le contravvenzioni, con i suoi consueti metodi poco ortodossi, Angus crede di ascoltare la conversazione fra due funzionari corrotti e, scoperto, si dà alla fuga. In realtà, come si scopre alla fine, i due funzionari stavano parlando della loro banda jazz e saranno ben felici di annullare le multe ad Angus, in cambio di un aticolo sul loro primo disco.

Analisi Modifica

La storia è una delle più “adulte” di PKNA, presentando contemporaneamente due soggetti particolarmente complessi (quello dei paradossi temporali e quello, tratto dal ciclo dei robot di Asimov, delle differenze e somiglianze fra intelligenza umana e artificiale).  Soprattutto, con la scena toccante del cosciente sacrificio di Geena, è la prima storia della serie a rappresentare la morte di un personaggio, violando così uno dei canoni Disney più consolidati.

Curiosità Modifica

Il dossier in appendice spiega come Time 0 possa esistere al di fuori dello spazio e del tempo e presenta le schede di Odin Eidolon e di Geena.

Pubblicazioni italianeModifica

Storia principaleModifica

  • Paperinik New Adventures 12 - Seconda stesura (1997)
  • PK Memories 2 - Pk Memories - Lyla (2001)
  • Paperinik New Adventures Reloaded 12 - Seconda stesura (2006)
  • Paperinik Ultimate Collection 3 - Quarta dimensione (2007)
  • PK - Il mito 6 - Ho sposato la notte (2012)
  • PK Giant 3K Edition 15 - Seconda stesura (2016)

Storia secondariaModifica

Note Modifica

  1. Ritratto dell'eroe da giovane


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.