FANDOM


Disambiguazione – Se stai cercando la madre di Dolly Paprika, vedi Samantha Paperone.


Samantha
Samantha2
Informazioni generali
Specie:Cane antropomorfo
Genere:Femmina
Creato da:
Fumetti
Debutto in:Topolino in: "Ho sposato una strega" (1990)


Samantha è una giovane strega, temporaneamente in rapporto di coppia con Topolino, che appare unicamente nella storia (mai ristampata) Topolino in: "Ho sposato una strega", ideata da Massimo Marconi e disegnata da Giorgio Cavazzano.

Aspetto e Carattere Modifica

Samantha è raffigurata come un cane antropomorfo. E' alta, con lunghi capelli biondi, grandi occhi neri ed un viso rotondo che la rendono una ragazza molto avvenente. Indossa sempre un paio di orecchini e guanti gialli.

Ha un carattere molto dolce e giocoso.

StoriaModifica

Topolino conosce Samantha durante un'escursione notturna a bordo del suo veicolo dopo essere stato lasciato da Minni (arrabbiata per i suoi impegni continui con la polizia). Topolino prende le difese della ragazza quando un benzinaio le dà della strega ed, invitato a casa di lei e suo padre, i due cominciano a passare molto tempo insieme ed innamorarsi l'uno dell'altro.

I due decidono di sposarsi ed il padre di Samantha la obbliga a rivelare a Topolino che lei possiede davvero poteri magici. Topolino vuole però sposarla lo stesso e Samantha promette che non userà i suoi poteri in modo da evitare paure e discriminazioni.

Nonostante lotti per mantenere la promessa, Samantha non riesce a non usare i suoi poteri ogni tanto per i lavori domestici attirando la sgradita attenzione della cittadinanza di Topolinia. Si scopre che il matrimonio e tutto il periodo seguente erano un illusione creata dal padre di Samantha per testare la sua volontà dimostrando che i due non sarebbero potuti vivere felicemente. Così, Samantha e Topolino si lasciano e la giovane strega fa apparire una sua foto ricordo di lei nella macchina di Topolino.

Curiosità Modifica

  • Samantha porta lo stesso nome della protagonista del telefilm Vita da strega e come lei fa tutte le sue magie con un gesto molto comune (una arriccia il naso, l'altra schiocca le dita).
  • Oltre al telefilm Vita da strega, una fonte di ispirazione certa per il personaggio è il classico film hollywoodiano del 1942 Ho sposato una strega, diretto da René Clair e interpretato da Veronica Lake (nel film, però, la strega non si chiama Samantha, bensì Jennifer nella versione originale e Irene in quella italiana).
  • I lunghi capelli biondi di Samantha potrebbero essere un'allusione alla stessa Veronica Lake (nota per la sua lunga e fluente capigliatura, che le copriva anche parzialmente il viso).
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.