FANDOM




Rudy Salvagnini
Rudy Salvagnini
Informazioni generali
Nazionalità:italiana
Codice Inducks:RSa
Data di nascita:18 settembre 1950, Padova
Campi:Scrittore
Prima storia:Zio Paperone e il supercomputer (1979)
Lavori
Lavori maggiori:
Vita privata
Parenti:Gianni Salvagnini (fratello)


Rodolfo Salvagnini, meglio noto come Rudy Salvagnini (Padova, 16 marzo 1955) è uno scrittore italiano che ha collaborato con la Disney dal 1979 fino al 2011.

BiografiaModifica

Sin da piccolo amante dei fumetti, Salvagnini comincia a realizzarne all'età di 15 anni (con suo fratello Gianni ai disegni) riuscendo ad esordire in una rivista cattolica dove curava la parta a fumetti. Salvagnini comincia a fare esperienza sia come scrittore di fumetti che di racconti pubblicando una storia di vampiri sulla rivista Sorry. Negli anni '70 lavora per alcuni quotidiani locali scrivendo anche racconti di fantascienza e fumetti; alcune per la rivista Il Mago con i disegni di Giorgio Cavazzano.

Proprio l'incontro con Cavazzano porterà Salvagnini a lavorare su Topolino con la Disney Italia fino al 2011 diventandone uno dei maggiori scrittori con più di 500 storie. La sua storia d'esordio è Zio Paperone e il supercomputer del 1979, pubblicato sul numero 1225.

Ha lavorato anche per Il Giornalino, sulle cui pagine sceneggia, dal 1990 al 2012, la serie a fumetti "Rosco e Sonny", ideata da Claudio Nizzi nel 1981. Ha collaborato anche con la rivista padovana Il Messaggero dei Ragazzi realizzando le storie del reporter ambientalista "Ronnie Camera", disegnate dal fratello Gianni Salvagnini, dal 1993 al 2003. Nel 1014 è tornato a scrivere per lo stesso giornale.

Salvagnini è anche un critico cinematografico ed ha scritto articoli e recensioni per le riviste Aliens e Nosferatu. Ha poi realizzato diversi libri sull'argomento tra cui il monumentale "Dizionario dei Film Horror"", pubblicato nel 2007 da Corte del Fontego con seconda edizione nel 2011.

Stile Modifica

Le sue storie in ambito Disney sono caratterizzate da molto umorismo e da uno stile goliardico che si può ritrovare nella sua maggior serie di successo nel settimanale, I mercoledì di Pippo.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.