FANDOM




Ramiro Burton
Ramiro Burton
Informazioni generali
Codice Inducks:Ramiro Burton
Prima apparizione:DD #12 Delirio su tela

(febbraio 2011)

Genere:maschio
Specie:Umano
Dati lavorativi
Associazione di spionaggio:Organizzazione
Missione:

recuperare la kommand key


Ramiro Burton (o anche Burton Ramirez) è uno dei nuovi membri dell'Organizzazione che punta a prenderne al comando. Appare la prima volta nella storia DoubleDuck - Delirio su tela della saga di DoubleDuck.

Aspetto e carattereModifica

Ramiro Burton è un uomo alto, calvo, con baffi ed una barbetta che arriva fino alle basette. Porta un monocolo vistoso sull'occhio destro. E' una persona ambiziosa che non si fida di nessuno.

StoriaModifica

Ramiro Burton è un nuovo membro dell'Organizzazione di cui viene scoperta l'identità alla fine della storia Delirio su tela dove DoubleDuck recupera una microcamera che lo vedeva parlare col miliardario e trafficanete Spyros Ananassis, altro membro del gruppo.

Ramiro Burton riappare con un ruolo maggiore nella successiva Il trionfo dell'amore dove sembra interessato ad dipinto dal titolo ominimo che si trova in un museo a Berlino. Doubleduck, di nascosto da Kay K lo contatterà e sembrerà tradire proponendogli di far uscire il quadro dal paese per loro in cambio di un posto di comando. In realtà, come Doubleduck confesserà alla collega, si tratta di un piano ideato dal Grande Capo dell'Agenzia per capire l'interessamento per il quadro. Quando l'intervento di 8-Otto permetterà ai due agenti di salvare il quadro dagli uomini di Burton, si scoprirà che nell'imballaggio del dipinto si nascondeva la kommand key, una chiave elettronica che controlla l'apparato elettronico dell'Organizzazione ed avrebbe permesso a Burton di assumerne il comando. Il piano era farle passare la frontiera per poi recuperarla con calma.

CuriositàModifica

  • In Delirio su Tela, si chiamava Burton Ramirez. Sia il suo nome che parte delle sue apparenze sono state modificate.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.