FANDOM



Raksaka
Raksaka
Informazioni generali
Albo di debutto:PKNA #38 Nella nebbia

(febbraio 2000)

Localizzazione:Universo pentadimensionale
Aspetto fisico
Aspetto :Rapace antropomorfo
Corporatura:Esile e muscolosa
Attività cerebrali
Facoltà intellettive:Elevata
Attività lavorative
Incarico:Sentinella della Ducklair Tower[1]
Attività:Sorvegliare i varchi tra gli universi paralleli
"Combattere!"
Raksaka

Raksaka è un'intelligenza artificiale[2] creata da Everett Ducklair, con il compito di sorvegliare i varchi tra universi paralleli che vengono aperti dai flussi ergogeo-dinamici con cui si alimenta la Ducklair Tower[1].

Carattere e aspetto fisicoModifica

Raksaka è un guerriero coraggioso e ligio alla missione affidatagli da Everett; a volte però si dimostra imprudente e avventato. Nonostante i suoi modi burberi, ha un forte senso della lealtà e dell'amicizia verso i suoi compagni d'avventura. Fisicamente, Raksaka è alto e robusto e dotato di un paio d’ali che gli consentono di volare. Ha l'aspetto di una statua di pietra griga con sul corpo disegni decorativi di colore viola che mettono in risalto la sua muscolatura, e un vistoso “occhio” sopra il cuore; ha in genere il volto coperto da un elmo. Come arma, usa una staffa da combattimento, sorta di forcone a due denti che emette raggi di energia.

StoriaModifica

Raksaka esordisce, assieme alla sua compagna Thala, in in PKNA #38 Nella nebbia, dove lo stregone Ahrimadz cerca di farli rimuovere dalla Ducklair Tower, per aprire il varco sulla dimensione della magia; in questa loro prima apparizione i due gargoyle sono ancora due oggetti di pietra inanimata. Acquistano un nome e una personalità in PKNE #3 Il Raggio Nero, dove continuano a svolgere la loro funzione di custodi della Ducklair Tower, stavolta nell’Universo pentadimensionale di Everett Ducklair.

Qui Raksaka, assieme a Thala e PK, riesce a riprendere il fuggitivo Sekhton, ma nella successiva battaglia con Moldrock cade in un canalone ed è dato per disperso. Tratto in salvo da PK e Thala,ma ancora provato dalla sua avventura, prende parte ugualmente alla battaglia finale per fermare Moldrock. Un colpo ricevuto dal malvagio coroniano lo riduce di nuovo alla condizione di statua di pietra; col suo ultimo respiro, affida a Thala la sua staffa di combattimento.

Così, Raksaka rimane nell'universo parallelo, mentre Moldrock, sotto le sue sembianze, è portato da PK sulla Ducklair Tower. Dopo un anno terrestre (corrispondente a dei secoli nell’universo pentadimensionale), Raksaka è recuperato da PK e riportato nel nostro mondo; il guerriero, per quanto invecchiato, è tornato in piena forma ed è animato dal desiderio di vendetta. contro Moldrock Insieme a PK, si reca nelle grotte intorno a Dhasamb-Bul per fermare Moldrock applicandogli la corona creata da Everett ma la loro spedizione si conclude con un fallimento.

NoteModifica

  1. 1,0 1,1 Vedi PKNA #38 Nella nebbia
  2. Vedi Il Raggio Nero


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.