FANDOM


Disambiguazione – Se stai cercando i nipotini di Paperino residenti a Paperopoli, vedi Qui,Quo,Qua.


Qui Quo Qua
Qui, Quo, Qua (WOM)
Informazioni generali
Specie:Paperi Antropomorfi
Genere:Maschio
Creato da:
Fumetti
Debutto in:Il senso della famiglia (2015)
Parenti più stretti:


Qui, Quo, Qua sono i nipotini apprendisti maghi di Paperino che compare per la prima volta nella storia breve Il senso della famiglia, scritta da Gabriele Panini e disegnata da Valerio Held, appartenente alla saga fantasy Wizards of Mickey.

Aspetto e CarattereModifica

i tre paperetti come nella loro classica versione, da cui differiscono solo per gli abiti indossati, possono essere riconosciuti dai loro cappelli colorati rosso, blu e verde anche se qui rappresentati con cappelli tipici del genere fantasy. Il loro abbigliamento è qui rappresentato con delle tuniche grigiastre sorrette da cintura.

Come le versioni originali anche il carattere è piuttosto simile: piuttosto combina guai ma anche molto affezionati a Paperino, che fanno arrabbiare piuttosto spesso.

StoriaModifica

Qui, Quo, Qua armeggiando con una pozione finiscono per provocare un disastro in casa. Arrivato a casa Paperino vedendo tutto quel disastro combinato dai nipotini si arrabbia moltissimo e inizia a inseguirli per casa provando a fermarli con la magia senza risultati. I nipotini spiegano allora allo zio che stavano provando ad evocare un mostro in grado di aiutarlo con le faccende domestiche ma tale pozione finisce per essere un disastro poiché il mostro che ne fuoriesce distrugge tutto.

Le magie lanciate da Paperino per fermare i nipotini poco prima finiscono per ritorcesi contro di lui lasciando il mostro in balia dei nipotini. Qui, Quo, Qua affrontano però la faccenda con molto coraggio e utilizzando delle pozioni riescono a sconfiggere il mostro salvando la situazione. Paperino ringrazia i nipotini per l'aiuto, la casa però è a pezzi e non resta altro da fare che ripulire tutto il disastro combinato.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.