FANDOM



Principessa di Lira
Principessa popolo lira
Informazioni generali
Specie:Anatra antropomorfa
Genere:Femminile
Residenza:Città del popolo Lira
Creato da:
Fumetti
Debutto in:Paperino e il popolo Lira, 1985
Parenti più stretti:Re del popolo Lira (Padre)


La Principessa di Lira è un personaggio Disney che fa la sua unica comparsa nella storia Paperino e il popolo Lira, scritta da Rodolfo Cimino e disegnata da Cèsar Ferioli Pelaez, pubblicata su Topolino 1545 del 1985.

StoriaModifica

Dopo la richiesta di ammissione di Paperino al conservatorio del nascosto popolo Lira alla principessa le viene assegnato come il papero come allievo. Sotto la guida della principessa Paperino diviene un ottimo tenore lirico e nel corso delle lezioni i due divengono amanti. Un giorno mentre la Principessa (di cui non viene mai rivelato il nome) riordina la stanza di Paperino trova la foto di Qui, Quo, Qua. Inizialmente vorrebbe strappare la foto per la gelosia ma resasi conto che la gelosia è contraria ai principi del suo popolo decide di consultarsi col re. La principessa espone al re la questione ed argomenta a suo favore che certamente Paperino si sarà scordato delle sue origini ma il re le rimembra che i tre nipotini staranno sicuramente soffrendo. Quindi a malincuore ed in lacrime concorda col re di far bere a Paperino una pozione per fargli perdere la memoria e rimandarlo al mondo esterno. Nel resto della storia e nelle storie successive non verrà più né nominata né citata.

Aspetto fisico e abbigliamentoModifica

La principessa è una anatra antropomorfa molto alta rispetto alla media, come spesso accade per animali anatropomorfi di dimensioni simili (Vedi per esempio Archimede , Kay K , Lyla Lay nelle sue più recenti versioni etc. etc.) le sue gambe non sono curvate ma dritte, e probabilmente bianche.Sul suo viso predomina un vistoso becco situato sotto due occhi neri femminei con le classiche sopracciglie usate per i personaggi femminili. La sua chioma bruna e riccia è ornata da un copricapo a forma di Lira con sopra inscritto un pentagramma contenente due semicrome nella loro grafia unita corrispondenti alle note Do e Re

CarattereModifica

Dall'unica storia in cui appare non si capisce molto del suo carattere ma in linea di massima si può intuire che come il resto del suo popolo rifugge sentimenti aggressivi o comunque negativi seppur ebbe un breve attacco di gelosia che però riuscì facilmente a domare. Si sa inoltre che è disponibile a fare dei sacrifici per il bene del suo amato Paperino e che è molto fatalista in quanto pensa che non si può forzare il destino. 

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.