FANDOM



Uovod'anatra

Paperone trova l' uovo d'anatra

"Il barista si mise a ridacchiare ma smise subito, appena gli sbattei sul tavolo quello che avevo trovato"
Paperone sulla pepita

La pepita uovo d'anatra venne trovata da Paperon de' Paperoni nel Klondike, nel fosso dell' Agonia Bianca nel 1897, come raccontato dalla Saga di Paperon de' Paperoni, dell' artista statunitense Don Rosa, nell'ottavo capitolo, l'argonauta del Fosso dell'Agonia Bianca.

Fu il primo grande tesoro rinvenuto da Paperone, con cui sarebbe potuto diventare finalmente ricco (Paperone non venderà mai la pepita, che tiene come un caro ricordo del Klondike), dopo lunghi lavori e sofferenze, ma quel momento cambiò radicalmente la sua personalità: l'altruismo che aveva dimostrato in fino ad allora venne sostituito dalla qualità con cui oggi è conosciuto per antonomasia: l'avarizia.


CuriositàModifica

  • Nel 1947, Paperone ricopre la sua pepita di neve e la usa per colpire e mettere fuori gioco Nonno Bassotto, che stava fuggendo con la Numero uno, dopo il furto al deposito[2].

GalleriaModifica

NoteModifica

  1. La prigioniera del fosso dell'agonia bianca, Saga di Paperon de' Paperoni
  2. Il papero più ricco del mondo, Saga di Paperon de' Paperoni
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.