FANDOM


  • Paperino semina vento e raccoglie tempesta
  • Commenti



Paperino semina vento e raccoglie tempesta
Paperinoseminaventoeraccoglietempesta
Informazioni generali
Nome originale:The Master Rainmaker
Codice Inducks:W WDC 156-01
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:settembre 1953 (Stati Uniti)
Prima uscita italiana:10 dicembre 1953, Topolino 80
La storia
Personaggi principali:


Numero pagine:10
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell Comics



Paperino semina vento e raccoglie tempesta (in originale The Master Rainmaker) è una storia scritta e disegnata da Carl Barks, pubblicata per la prima volta nel 1953 negli Stati Uniti (e nello stesso anno anche in Italia).

TramaModifica

A Paperopoli un'avanzata tecnica permette di modificare le condizioni atmosferiche facendo piovere a piacimento. Paperino si è specializzato in questa attività e ne ha fatto un mestiere redditizio: a bordo di un piccolo aeroplano adeguatamente attrezzato, riesce a comprimere le nubi, a dare loro la forma voluta e a spostarle sui campi che necessitano di essere irrigati, per poi spargere su di esse un preparato chimico che causa la pioggia. I contadini suoi clienti sono soddisfattissimi e sembra che tutto fili per il meglio.

Un giorno in cui è libero dal suo assiduo lavoro, Paperino telefona a Paperina per invitarla a uscire, ma lei ha già accettato di andare con Gastone al picnic dei "Gagà fannulloni". Paperino, divorato dalla gelosia, decide di sfruttare le sue capacità professionali per rovinare la giornata al rivale: dopo aver accumulato un gran numero di nubi sul luogo del picnic, scatena prima una tempesta e poi una tormenta di neve.

Purtroppo Paperino non è in grado di controllare adeguatamente la perturbazione che ha causato, tanto che le nuvole si trasformano in una spessa coltre di ghiaccio, temporaneamente sostenuta dalle colline: infatti, non appena il papero tenta di attraversare lo strato nuvoloso con il suo aereo per godersi la scena, il velivolo si schianta sul ghiaccio.

Paperino deve paracadutarsi sul luogo del picnic per avvertire i gitanti del pericolo incombente: il ghiaccio potrebbe crollare da un momento all'altro seppellendoli tutti. I presenti riescono a mettersi in salvo, ma non per questo rinunciano a far scontare la loro ira al malcapitato papero, che è costretto ad abbandonare il suo lavoro per rifugiarsi temporaneamente a Timbuctù.

Paperinoseminavento

Paperino al lavoro.

AnalisiModifica

Si tratta di una tipica storia breve di Barks, incentrata su un bizzarro lavoro intrapreso da Paperino (che, nella caratterizzazione del Maestro dell'Oregon, non è affatto pigro e sfaccendato come per la scuola italiana, bensì spesso molto intraprendente): il meccanismo narrativo, piuttosto comune, prevede che una situazione apparentemente favorevole al papero venga poi compromessa totalmente da un suo limite caratteriale (in questo caso, la gelosia). La possibilità di cambiare le condizioni meteorologiche facendo piovere a piacimento con mezzi meccanici, intorno alla metà del Novecento forse considerata verosimile in un futuro non lontano, costituisce un motivo di particolare originalità.

Pubblicazioni in ItaliaModifica

In Italia Paperino semina vento e raccoglie tempesta è stata edita otto volte:

Storia precedente Paperino semina vento e raccoglie tempesta Storia successiva
Zio Paperone - Dar da mangiare...

Dardamangiare

Settembre 1953 Paperino e la scala d'oro

Scaladoro

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.