FANDOM




Paperino nella Luna
Nellaluna
Informazioni generali
Nome originale:Rocket Race to the Moon
Codice Inducks:W WDC 93-02
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:giugno 1948, Walt Disney's Comics and Stories n° 93
Prima uscita italiana:1° maggio 1949, Albi tascabili di Topolino n° 43
La storia
Personaggi principali:


Numero pagine:10
Lingua originale:inglese
Casa editrice:Dell



Paperino nella Luna (titolo originale, Rocket Race to the Moon) è una storia scritta e disegnata da Carl Barks, pubblicata per la prima volta nel giugno 1948.

TramaModifica

A Paperopoli è indetto un concorso per un viaggio spaziale: chi riuscirà a progettare e guidare un razzo in grado di arrivare sulla Luna, prelevare dei campioni e tornare indietro sano e salvo vincerà 10.000 dollari. Nel loro bislacco laboratorio, i professori Gamma e Delta hanno messo a punto un'astronave adatta a partecipare al concorso, ma nessuno dei due ha il coraggio di cimentarsi nel viaggio; decidono quindi di coinvolgere come pilota Paperino, che vende giornali in strada proprio fuori dal laboratorio e da tempo li stordisce a forza di urla.

L'unico altro concorrente è il subdolo barone De Sleezy. I due razzi si preparano sulla rampa di lancio e partono contemporaneamente; dopo un po' Paperino si rende conto di aver consumato più carburante del previsto, dato che il razzo è appesantito dalla presenza di Qui, Quo, Qua, introdottisi di nascosto come clandestini. I paperi giungono sul satellite - che appare dotato di atmosfera respirabile - con una riserva di carburante insufficiente al ritorno, e così avviene anche per De Sleezy; quest'ultimo però non si fa tanti scrupoli a tornare e a vincere il premio: minacciando Paperino con una rivoltella gli sottrae il carburante rimasto e, riempitosi il serbatoio, riparte per la Terra.

I quattro paperi sembrano rassegnati a morire di fame e di sete, quando vedono uno strano essere abbeverarsi a una fonte. Pensando che sia acqua, cercando di allontanare il selenita con un bastone, ma dal corpo della creatura si sviluppano altri esseri simili più piccoli, finché tutti insieme riescono ad avere la meglio su Paperino bombardandolo con dei sassi, dopodiché tornano a costituire un unico essere. Il papero riesce a cacciare l'alieno dalla fonte minacciandolo con un fiammifero acceso; tuttavia, il liquido non è acqua, bensì uno strano miscuglio di idrocarburi imbevibile ma utile ad alimentare il razzo.

Paperino e i nipotini riescono a compiere il viaggio di ritorno grazie allo strano carburante lunare, anzi recuperano ben presto il vantaggio che aveva De Sleezy, e i due piloti atterrano contemporaneamente. Però, dato che una volta sulla terra se le danno di santa ragione, vengono entrambi squalificati per scorrettezze e il premio viene devoluto in beneficenza. Paperino intende tornare al suo modesto impiego di vendita di giornali, ma per le strade di Paperopoli trova Gamma, Delta e De Sleezy, tutti ridotti in miseria dallo sballato concorso, che gli hanno rubato l'attività.

Pubblicazioni in ItaliaModifica

La storia è stata pubblicata dieci volte in Italia:

  • Albi tascabili di Topolino 43 - Paperino nella Luna (1949)
  • Albi tascabili di Topolino (ristampa Carl Barks) 43 - Paperino nella Luna (1977)
  • Complete Carl Barks 6 (1980)
  • Paperino di Barks collezione ANAF 1-A (1983)
  • Paperino di Barks collezione ANAF 7-A (1983)
  • Il Tascabilone 2 (1987)
  • Zio Paperone 34 (1992)
  • Carl Barks Comic Art 8 (1998)
  • La grande dinastia dei paperi 40 - 1947-48 - Paperino sceriffo di Val Mitraglia (2008)
  • Raccolta Il Tascabilone 1
Storia precedente Paperino nella Luna Storia successiva
Paperino - Non si può sempre vincere!

Beantaken

Giugno 1948 Paperino guardacoste

Paperinoguardacoste

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.