FANDOM




Paperino in vacanza
Vacation-time-prima-pagina

Prima pagina della versione originale ricolorata

Informazioni generali
Nome originale:Vacation Time
Codice Inducks:W VP 1-01
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:Luglio 1950
Prima uscita italiana:1950 (Topolino n. 22-23-24)
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:33
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell


"Ah, che bellezza, le vacanze! L'unica stagione in cui si può essere lontani dai pericoli della città!"
Paperino

Paperino in vacanza (in originale Vacation Time) è una storia a fumetti scritta e disegnata dal maestro dell'Oregon Carl Barks, realizzata il 5 gennaio del 1950 e pubblicata per la prima volta nel luglio dello stesso anno.

Benché il titolo faccia pensare a una storia semplice e divertente, la narrazione presenta vari momenti di tensione drammatica. Ad esempio quando Paperino e i nipoti, non potendo sfuggire all'incendio della foresta, si seppelliscono vivi per non essere raggiunti dalle fiamme, pur sapendo che corrono il rischio di morire soffocati.

Questa storia, uno dei tanti classici dell'autore, è attualmente all'ottavo posto nella classifica delle 100 migliori storie Disney secondo il sito INDUCKS.

SinossiModifica

Paperino insieme ai suoi nipotini, Qui, Quo, Qua partono per una vacanza in una foresta nazionale degli Stati Uniti. Tra la vita del campeggio e inseguimenti di cervi, scoppia un incendio che metterà a serio rischio la vita dei quattro paperi.

TramaModifica

Paperino e Qui, Quo, Qua decidono di andare in campeggio per sfuggire ai pericoli e alle preoccupazioni della città.
Trovano un luogo adatto in una grande foresta di un Parco Nazionale degli Stati Uniti, mai nominato nella storia.

Pannello-vacation-time-2

Paperino pensa a premio che gli potrebbe rendere la foto del cervo.

Un giorno, nella foresta, Paperino avvista un grande e maestoso cervo e si mette in testa di fotografarlo ad ogni costo, per vincere un premio fotografico. Nei giorni a seguire Paperino incontra anche uno degli altri campeggiatori, un uomo cinico, disonesto, violento e senza scrupoli, con cui ha subito qualche litigio. Sarà infatti quest'uomo che, noncurante delle regole del campeggio, accenderà un fuoco da campo che poi darà origine ad un grandissimo incendio, bruciando prima il suo accampamento, poi quello di Paperino ed infine l'intera zona della foresta.

I paperi nell'incendio perdono la macchina e, costretti a scappare a piedi, si seppelliscono nella terra umida per non essere bruciati. Una volta spentosi l'incendio, escono dalla terra e si dirigono verso la centrale della forestale, dove trovano il bieco vicino di campeggio. Questi li accusa falsamente di essere gli incendiari, ma grazie ad una foto scattata dai nipotini al fuoco da campo del vicino, i paperi vengono scagionati e il vero colpevole viene arrestato.

Pannello-vacation-time-3

L'incendio divampa per la foresta.

Di ritorno dalla centrale, Paperino si accorge che, a causa di una botta in testa, il grande cervo a cui dava la caccia tutte le sere si mette sopra ad una roccia in una posizione maestosa, ma purtroppo la macchina fotografica si trova nell'archivio della polizia forestale, in attesa di essere usata nel processo contro il vicino.

AnalisiModifica

Il pannello iniziale che prende l'intera pagina, è un lusso che Barks si prende considerando l'inusuale lunghezza della storia (33 tavole, la più lunga realizzata dall'autore). Solitamente i pannelli introduttivi di Barks erano utilizzati solo per le copertine, per far risaltare una scena saliente dell'opera. In Paperino in vacanza invece, ci si può soffermare ad osservare tutti i dettagli del disegno, che rappresenta un'istante congelato nel tempo, al pari di una fotografia.
Siamo così in grado di vedere ciò che succede al dì sopra del ponte dell'auto, ma anche al dì sotto della cascata e dietro le rocce, da dove spunta fuori l'orso.[1]

I disegni di Barks della foresta sono altamente realistici, riuscendo a farci immergere completamente nella scena. Gli animali, anch'essi resi con un grande realismo, sono ispirati probabilmente al film Bambi (per la presenza dei cerbiatti e di conigli), uscito qualche anno prima della storia. Infatti, Quo, quando chiede a Paperino di scattargli una fotografia con un cucciolo di cerbiatto, chiama quest'ultimo Bimbo[2].

Pannello-vacation-time

La forma trapezoidale del secondo pannello a destra dove il cattivo distrugge la 313 (teorico veicolo di salvataggio), punta su Qui e la macchina foto di Paperino (effettivo strumento per la loro salvezza).

In questa storia vediamo Paperino andare incontro ad una serie di trasformazioni di carattere. All'inizio è senza preoccupazioni, si gode la vacanza nei boschi come la maggior parte dei turisti farebbe. Ad un certo punto abbandona il suo desiderio di riposo per dedicarsi alla fotografia di un cervo maschio che gli renderebbe una fortuna. Questo fatto lo porterà a sopportare un'esperienza sempre più frustrante in quanto, il cervo, di farsi fotografare non ne vuole proprio sapere.
Per ultimo attraversa un cambio di ruolo davvero radicale (e abbastanza raro). Paperino non è più il papero sottomesso al pericolo o vittima del bullismo del pescatore, ma diventa un vero eroe con il coraggio e la prontezza che salveranno lui e i nipotini dal morire nell'incendio[1].

Un'ulteriore particolarità di questa storia è la presenza di alcuni pannelli che rompono le classiche regole di asse verticale e orizzontale, diventando per esempio di forma trapezoidale. Questa particolarità fa sì che si crei l'impressione che essi reagiscano ai contenuti della storia, dando addirittura l'idea che alcuni eventi futuri dalla storia possano essere predetti grazie all'uso di questi pannelli.[3]

Pubblicazioni in ItaliaModifica

La storia è stata ristampata numerose volte in Italia, segue un elenco delle pubblicazioni:

  • Topolino (libretto) 22
  • Albi della rosa / Albi di Topolino 67
  • Complete Carl Barks 9
  • Paperino d'oro 9 (1980)
  • Paperino di Barks collezione ANAF 12-C (1983)
  • Supplementi a Topolino (libretto) (1991)
  • Topolino (ristampa Nerbini) 2 22 (1994)
  • Zio Paperone 56 (1994)
  • Carl Barks Comic Art 12 (1998)
  • Topolino (ristampa Disney) 22 (2002)
  • La grande dinastia dei paperi (Corriere della Sera) 1 (2008)
  • Topolino (libretto) 2747 (2008)
  • Topolino (ristampa Corriere della Sera) 22 (2010)
  • Uack! 38 (2018)

CuriositàModifica

  • Con le sue 33 tavole, Paperino in Vacanza, è la storia più lunga scritta da Carl Barks.

GalleriaModifica

NoteModifica

  1. 1,0 1,1 Carl Barks Library vol. 9 - Story Notes by Rich Kreiner
  2. La grande dinastia dei paperi n. 1 - Prefazione alla storia.
  3. Visual Narrative in "Vacation Time" - Analisi della storia di Donald Ault

Storia precedente Paperino in vacanza Storia successiva
Paperino e il pappagallo contante

Paperino e il pappagallo contante

Luglio 1950 Paperino consulente di campeggio

Paperino consulente di campeggio

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.