FANDOM


  • Paperino e la folgore interstellare
  • Commenti



Paperino e la folgore interstellare
Paperino e la folgore interstellare
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3144-2
Sceneggiatura:Giorgio Figus
Disegni:Marco Palazzi
Prima uscita:1 marzo 2016
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:28
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Panini Comics



Paperino e la folgore interstellare è una storia scritta da Giorgio Figus e disegnata da Marco Palazzi. Uscita per la prima volta su Topolino 3144, appartiene alla serie del ciclo delle Storie della P.I.A..

Trama

Paperino viene convocato da Zio Paperone (o meglio, trasportato a forza dalla sedia che gli aveva reglato lo zio che in realtà è un mezzo di trasporto) nelle sue vesti Qu-Qu 7 in uno dei rifugi della P.I.A.. Sia lo zio che Archimede sono presenti ed il primo gli spiega la sua missione. Da poco ha aquistato un albergo di lusso sito in montagna chiamato "Dollaro di Montagna" quando sono cominciati ad apparire strani mostri (tra cui un albero che cammina) che hanno terrorizzato i clienti. In più, tra gli ospiti c'è il critico gastronomico Palmiro Rosicon che potrebbe scrivere una pessima recensione dell'albergo.

Paperone dice che anche al nipote che Paperoga (Me-Se 12) sta seguendo uno dei suoi corsi in un luogo sperduto ed è irragiungibile, perciò lo accompagnerà Archimede nelle sue vesti di agente Ma-Re 5. I due raggiungono l'albergo che è deserto tranne per la presenza del cuoco e Palmiro Rosicon che non si è accorto di nulla. Il cuoco racconta di strane presenze e rumori nell'aria e che la sua cucina è stata saccheggiata più volte. Poco dopo, mentre i due agenti discutono sul da farsi, il cuoco avvista una delle creature e decide di andarsene anche lui. Paperino ed Archimede non trovano nulla e Paperino è costretto ad improvvisare un pranzo per Rosicon. Mentre questi mangia cominciando a fare una delle sue critiche cominciano ad apparire diversi mostri. Fortuntamente Paperino ed Archimede riescono a scacciarli con le loro armi senza che il critico si accorga di nulla.

Poco dopo i mostri spariscono e i due agenti cominciano a seguire le loro tracce che portano ad una foresta di conifere finendo per trovare una zona con della vegetazione mai vista. All'improvviso compaiono degli alberi che parlano e camminano che spiegano di essere alieni provenienti da Vegetal IV, un pianeta dove i vegetali si sono evoluti più infretta degli animali. I pacifici alieni spiegano di essere precipitati sulla Terra a causa di un frammento di meteorite e stanno cercando di riprodurre per sintesi il carburante perduto senza successo. I mostri non erano altro che i loro animaletti da compagnia che avevano bisogno di uscire e sono stati attratti dal cibo dell'albergo. Archimede si offre di aiutarli riparando il sintetizzatore.

Nel frattempo Paperoga si trovava proprio in uno dei boschetti nei paraggi e, in cerca di cibo, trova il "Dollaro di Montagna" dove viene scambiato da Palmiro per uno degli addetti e gli chiede di mangiare. Paperoga decide così di mettere in pratica la sua cucina creativa. Poco dopo Paperino ed Archimede, dopo aver salutato gli alberi alieni tornati nello spazio, ritornano all'albergo preoccupati per la recnesione. Scoprono così che Palmiro ha apprezzato il cibo originale cucinato da Paperoga. L'albergo così è salvo, ma Paperoga non ricorda come ha fatto a cucinare quella pietanza e Paperone lo costringe a provare più volte (con Paperino ed Archimede che si offrono di aiutarlo) dato che Palmiro ha chiesto la ricetta per la sua recensione.

Pubblicazioni italiane

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.