FANDOM


  • Paperino e la caccia al tacchino
  • Commenti



Paperino e la caccia al tacchino
Cacciaaltacchino
Informazioni generali
Nome originale:Turkey Trouble
Codice Inducks:W WDC 243-01
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:dicembre 1960, Walt Disney's Comics and Stories n° 243
Prima uscita italiana:30 aprile 1961, Topolino n° 283
La storia
Personaggi principali:


Numero pagine:10
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell



Paperino e la caccia al tacchino (titolo originale, Turkey Trouble) è una storia sceneggiata e disegnata da Carl Barks, pubblicata per la prima volta nel dicembre 1960.

Trama

A Paperopoli si avvicina il giorno del Ringraziamento, festa nazionale negli Stati Uniti, e per celebrare la ricorrenza secondo la tradizione Paperina e le sue amiche del Club delle ragazze decidono di organizzare una caccia al tacchino nei boschi circostanti la città: il cacciatore che catturerà il maggior numero di questi volatili avrà il diritto di fare da cavaliere alla reginetta della festa.

Paperino è certo che la reginetta sarà la sua fidanzata, e, con l'aiuto di Qui, Quo, Qua, intende assolutamente vincere la gara. Purtroppo si presenta anche Gastone, che vorrebbe partecipare con un enorme tacchino che ha vinto alla lotteria: Paperino e i nipotini gli ricordano che la cosa è contro il regolamento (e che loro stessi sarebbero pronti a rivelare l'irregolarità), ma il cugino non si perde d'animo, convinto che la fortuna lo aiuterà ancora.

Recatosi quindi a caccia nei boschi, Paperino crede inizialmente che la fortuna sia almeno stavolta dalla sua parte: infatti scopre un branco di uccelli simili a tacchini, e insieme ai nipotini ne cattura un buon numero. Si presenta però un tipo strano, che afferma di essere il proprietario del terreno e specifica che ha introdotto lì il divieto di caccia; però sarebbe disposto a chiudere un occhio se Paperino comprasse il terreno stesso per cinquanta dollari.

Il papero accetta, senza rendersi conto di essere stato truffato: come scopre in seguito, infatti, gli uccelli che ha catturato sono galline mascherate da tacchini, e d'altra parte il terreno è senza valore. Tuttavia, a questo punto nessuno impedisce a Paperino di giocare uno scherzo simile a Gastone: il papero propone al cugino di andare a caccia di tacchini sul suo terreno, trattenendo tutta la selvaggina che riesce a trovare in dieci minuti.

Gastone cattura prima i finti tacchini, ma anche dopo essersi reso conto dell'inganno, riesce a sfruttare il tempo rimastogli per trovare dei tacchini veri. Malgrado gli sforzi di Paperino, Gastone vince così la gara, ma il premio non è così allettante come immaginava: infatti, Paperina è costretta a letto col mal di gola, e viene nominata reginetta del Club delle ragazze un'altra papera decisamente brutta. Gastone deve mantenere l'impegno di passare la festa con quest'ultima, mentre Paperino cura la fidanzata ammalata con brodo di tacchino.

Curiosità

  • Lo sviluppo della trama - competizione fra Paperino e Gastone per compiacere Paperina, con vittoria formale del secondo ma morale del primo - ricorda molto da vicino la storia barksiana del 1963 Paperino e la gara del vischio.

Pubblicazioni in Italia

La storia è stata pubblicata sette volte in Italia:

Storia precedente Paperino e la caccia al tacchino Storia successiva
Zio Paperone - Inversione di rotta

Un détrousseur détroussé

Dicembre 1960 Paperino eroe del controspionaggio

Eroedelcontrospionaggio

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.