FANDOM


  • Paperino e la Muchacha Messicana
  • Commenti



Paperino e la muchacha messicana
Paperino-muchacha-prima
Informazioni generali
Codice Inducks:YD 51-08-06
Sceneggiatura:Bob Karp
Disegni:Al Taliaferro
Prima uscita:6 agosto 1951
Prima uscita italiana:marzo 1952,

Topolino n° 39

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:1
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Arnoldo Mondadori Editore



"Se qualcuno mi cerca, sono dalla muchachita a prendere lezioni di rumba"
Paperino ai nipotini

Paperino e la Muchacha Messicana è una storia uscita in Italia adattando una serie di strisce scritte da Bob Karp e disegnate da Al Taliaferro su alcuni quotidiani statunitensi nel 1951.

È stata pubblicata su Topolino numero 39 nel 1952 e ristampata su uno degli Albi della Rosa, dedicato alla storia Topolino e la balena, nel 1955, oltre che su una ristampa di Topolino del 1994.

Si tratta a oggi dell’unica apparizione su fumetti italiani del personaggio di Donna Duck, della quale Paperino è notevolmente invaghito e che diviene quindi antagonista di Paperina, che aveva fatto il suo esordio nel cortometraggio Don Paperino del 1937, quando Daisy ancora non era stata creata.

Trama

Paperina viene a sapere da Qui, Quo, Qua che Paperino ha una nuova vicina di casa, proveniente dal Messico, alla quale ha sistemato il giardino e la siepe.

La papera si presenta alla nuova arrivata che resta sorpresa dal fatto che non sia così brutta come l’aveva descritta Paperino, che rimedia la prima di una serie di gaffe e disavventure.

Successivamente si susseguono le gag, in particolare il protagonista viene messo KO dal piccantissimo cibo messicano, si improvvisa torero e costringe un nipotino a fare il toro, si traveste da messicano ma alla fine scopre che Donna è fidanzata con un altro, Manuel Gonzales, dal nome del disegnatore spagnolo, che in Italia viene tradotto in Gonzales Y Robeira Y Ribes, facendo perdere il riferimento.

A questo punto a Donald non resta che tornare da Paperina, fiori alla mano, sperando che lo perdoni per l'ennesima volta.

Analisi

Il personaggio di Donna viene usato solo in questo spassoso esperimento, dopodiché nessun altro autore oserà replicare in chiave femminile il dualismo Paperino-Gastone, fino alla storia del 2012 del danese Lars Jensen.

Donna appare civettuola, finta ingenua, a suo agio nel ruolo di scombinare gli equilibri di una coppia rodata. Paperina, per la prima e unica volta, messa in discussione nelle sue certezze e alle prese con uno scenario nuovo, quello di vedere Paperino allontanarsi da lei.

La storia è molto rapida e serrata, nel pieno stile delle strisce, l'umorismo è tipico dell'epoca e molto godibile.

Nell'adattamento italiano delle strisce per formare una storia le vignette sono state allargate e composte diversamente, e solo alcune colorate.

Curiosità

  • Dalla produzione di Taliaferro sono state escluse due strisce: una in cui Paperino ironizzava su un agente di riscossione venuto a farsi pagare un suo debito, un'altra in cui le due papere dissertavano tra loro su chi tra i due sessi insegue e chi invece cattura.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.