FANDOM


  • Paperino e l'avventura sottomarina
  • Commenti



Paperino e l'avventura sottomarina
Paperino e l'avventura
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 873-C
Sceneggiatura:Rodolfo Cimino
Disegni:Giorgio Cavazzano
Prima uscita:20 agosto 1972, Topolino 873
La storia
Personaggi principali:
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Arnoldo Mondadori Editore



"È proprio un bel paperotto! Condizionatelo!"
Reginella

Paperino e l'avventura sottomarina  è la prima storia della Saga di Reginella, disegnata da Giorgio Cavazzano e scritta da Rodolfo Cimino, pubblicata per la prima volta il 20 agosto 1972 su Topolino 873.
Nella storia fa appunto la sua prima comparsa il personaggio di Reginella, sovrana di un pacifico popolo alieno, protagonista di una sfortunata storia d'amore con Paperino.

TramaModifica

Paperino, stanco di trovare sempre il mare affollato di gente, si reca assieme ai nipotini alla Baia del Silenzio, uno stupendo golfo marino poco frequentato dai turisti per via delle leggende che si narrano su quel posto.
Non appena arrivato il papero si getta subito tra le acque cristalline a praticare la sua nuova passione: pesca subacquea, ma mentre sta per catturare un pesce di notevoli dimensioni si accorge che sotto la sabbia vi è una barriera traslucida e impenetrabile. Mentre sta osservando incuriosito la sensazionale scoperta, Paperino sviene ed è catturato da una mano meccanica, che lo trascina dentro la barriera.

In stato di incoscienza, su ordine diretto della sovrana di quel mondo segreto, viene ricondizionato e la sua parte caratteriale terrestre viene rimossa. Poi Paperino è portato al cospetto di Reginella, la sovrana di quel celato regno sottomarino. La piccola papera si è profondamente innamorata dello scalognato marinaio e decide di trattarlo proprio come se fosse da sempre un abitante del suo regno e gli racconta la loro triste storia.

Il suo sparuto popolo appartiene a una razza aliena che abita sul pianeta Cocuzzolandia, un pianeta al di fuori dello spazio e del tempo terrestre. Due millenni or sono, secondo il calendario cristiano, un'astronave in avaria precipitò sulla Terra. I naufraghi, non potendo tornare al loro amato pianeta, avevano costruito una bolla sottomarina in cui potersi rifugiare per non entrare in contatto con lo spazio-tempo terrestre. Questa razza aliena infatti, a contatto con l'atmosfera terrestre, invecchia a ritmo vertiginoso. I discendenti di quei naufraghi sono sempre rimasti nascosti e nessuno è mai entrato in contatto con essi tranne Paperino.
Dopo che gli è stata narrata la loro triste storia, Paperino viene sottoposto a una serie di prove per verificare se ha effettivamente dimenticato le sue origini terrestri e lui le supera tutte egregiamente.

Reginella è al settimo cielo e inizia già a fare progetti sul loro futuro, innamorandosi sempre di più del suo nuovo compagno, tuttavia davanti a un improvviso pericolo Paperino dà prova di grande codardia, dimostrando di non aver completamente perduto le sue emozioni terrestri. Tutto il popolo è testimone di questo atto e Reginella deve ammettere a se stessa che Paperino non potrà mai essere uno di loro, così lo restituisce al mare, dove viene pescato dai suoi nipotini. Per loro non sono trascorsi che pochi attimi, da quando hanno visto scomparire lo zio e hanno iniziato a cercarlo con il gommone, così Paperino crede che sia stato tutto un sogno.

Quando però si accorge di avere al collo il medaglione che Reginella gli aveva regalato come pegno d'amore, capisce che le esperienze vissute sono state reali, ma ricordandosi improvvisamente di Paperina getta il monile nel mare, tenendo per sé solo i ricordi di quest'avventura.

AnalisiModifica

Lo sceneggiatore Rodolfo Cimino, al contrario di molti altri suoi colleghi italiani dell'epoca, non si serve di Paperino come il solito irascibile, egoista, sfortunato papero, ma vi trasfonde un'umanità insolita per i lettori di Topolino. Paperino e Reginella rimangono vittime di una vorticosa relazione amorosa, che tuttavia non può avere esito felice e per la prima volta in una storia di produzione italiana, trova una sua precisa collocazione il sentimento della malinconia, che sorprese in maniera positiva i lettori e spinse la redazione ad approvare la pubblicazione degli altri episodi che componogono la saga.

Pubblicazioni italianeModifica

  • Topolino 873 (1972)
  • I Classici di Walt Disney (seconda serie) 2 - All'erta, Paperino! (1977)
  • Paper Fantasy 7 (1995)
  • Topolino 2264 (1999)
  • Le grandi storie di... 2 - Le grandi storie di Reginella (Cavazzano) (2002)
  • Topolino Story (Corriere della Sera) 24 - Topolino Story 1972 (2005)
  • I Maestri Disney 35 - Rodolfo Cimino (2008)
  • Tesori Disney 1 - Paperino nel fantastico mondo di Reginella (2009)
  • I Grandi Classici Disney 349 (2015) idem
  • Tesori Made in Italy 1 - 50 capolavori di Giorgio Cavazzano 1 di 6 (2017)

Curiosità Modifica

  • Lo "sdoppiamento" di Paperino dovuto al condizionamento in questa storia è poco rilevante, ma diverrà un punto cardine della vicenda 45 anni dopo, con Paperino e la regina fuoritempo.


Storia precedente Paperino e l'avventura sottomarina Storia successiva
- 20 agosto 1972 Paperino e il ritorno di Reginella

RitornoReginella

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.