FANDOM



Paperino e l'albergo di Fonte-Ribalda
Zio Paperone nº56
Informazioni generali
Nome originale:Sagmore Springs Hotel
Codice Inducks:W WDC 206-02
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:novembre 1957 (Stati Uniti)
Prima uscita italiana:Topolino 191, 25 luglio 1958
La storia
Personaggi principali:


Numero pagine:10
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell Comics



Paperino e l'albergo di Fonte-Ribalda (in originale, Sagmore Springs Hotel) è una storia scritta e disegnata da Carl Barks, pubblicata per la prima volta negli Stati Uniti nel novembre del 1957, e in Italia nel luglio successivo.

TramaModifica

Paperino è scontento dal nuovo lavoro affidatogli dallo zio Paperone - è incaricato di pelare patate per le cucine dei grandi alberghi P.d.P. - e chiede al multimiliardario un'attività più prestigiosa. Inaspettatamente, Paperone accetta e nomina il nipote nientemeno che direttore di un albergo della sua catena, situato in località Fonte-Ribalda.

Tuttavia, le aspettative di Paperino vanno incontro a un'amara delusione: trasferitosi con i nipotini a Fonte-Ribalda, nota ben presto che il luogo è praticamente disabitato e l'albergo è ridotto a un rudere. Dopo aver faticato non poco per rimettere in sesto la struttura, i quattro ricevono il primo cliente, un papero grasso e barbuto: si tratta però di Paperone stesso, presentatosi in incognito per mettere alla prova le capacità del nipote, e a tale scopo gli affida un cospicuo assegno perché lo custodisca nella cassaforte dell'albergo.

Per errore Paperino chiude nella cassaforte il foglietto con la combinazione della cassaforte stessa, lasciando fuori l'assegno. Cercando allora inutilmente di aprire la serratura, il papero combina una serie di disastri finché uno dei nipotini gli rivela di sapere a memoria la combinazione e apre facilmente la cassaforte. Tuttavia, la fiamma ossidrica che Paperino aveva acceso per cercare di fondere il metallo della serratura attiva il sistema antincendio dell'albergo: l'intero edificio viene allagato e l'assegno, inzuppato, diventa illeggibile.

Paperone si rivela allo sprovveduto nipote e, oltre a sospenderlo dall'incarico, gliene assegna uno ancora più umiliante di quello precedente: non dovrà più pelare le patate, ma schiacciare le bucce delle patate stesse nella spazzatura.

AnalisiModifica

Come altre storie brevi di Barks, un occasionale lavoro di Paperino dà il via a per uno sviluppo a catena di situazioni comiche, con ritmo da cartone animato, finché l'inettitudine e la sfortuna del protagonista non lo portano all'immancabile delusione finale; anche la figura di Paperone è in questo caso relativamente secondaria, limitandosi a mettere alla prova il nipote e a constatarne i limiti.

Pubblicazioni in ItaliaModifica

Paperino e l'albergo di Fonte-Ribalda è stata pubblicata sette volte in Italia:

Storia precedente Paperino l'albergo di Fonte-Ribalda Storia successiva
Paperino e il buon raccolto

Buonraccolto

Novembre 1957 Paperino e il Natale vulcanico

Natalevulcanico

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.